Fermato per controlli tenta di truffare la pattuglia della Polizia, denunciato

Fermato per controlli tenta di truffare la pattuglia della Polizia, denunciato

La Squadra Volante del Commissariato di Cisterna aveva fermato nei giorni scorsi M.F. classe 1970, nato a Napoli ma residente in provincia di Latina. Durante i controlli di rito, all’uomo veniva constatata l’assenza di copertura amministrativa della propria Alfa Romeo di grossa cilindrata. Immediato era scattato lo stato di fermo amministrativo. Inoltre, l’uomo, al momento del controllo non era in possesso della patente. Pertanto, secondo quanto reso noto dalla Questura “tentava di ingannare l’Ispettore responsabile della sezione controllo del territorio formalizzando una denunzia di smarrimento della carta di circolazione. L’ispettore, però, insospettito accertava attraverso l’applicativo Sives che censisce i veicoli sottoposti a fermo amministrativo, che l’auto era già stata sottoposta al vincolo amministrativo e la carta di circolazione ritirata ed il mezzo non poteva certo circolare nel luogo ove la volante era intervenuta”.

I controlli scrupolosi si erano resi necessari “in ragione della conoscenza del soggetto noto ed abile truffatore seriale dedito a mistificazioni e traffici truffaldini di vario genere. Tra le sue specializzazioni – spiegano dalla Polizia – vi è stata quella di raccogliere cospicue somme di denaro con la promessa di acquisto di introvabili biglietti per le partite della Juventus. Biglietti poi mai acquistati o inseriti a prezzi maggiorati su circuiti non legali , in danno di diversi residenti apriliani e cisternesi”.

Al termine delle procedure, immediata scattava la denuncia a piede libero per “sottrazione di cose sottoposte a sequestro amministrativo, falso ideologico commesso dal privato in atto pubblico , nonché a procedere amministrativamente oltre che al ritiro della patente anche a contestare la sanzione accessoria dell’alienazione del veicolo, attualmente introvabile ma ormai privato di qualsiasi possibilità di uso lecito ed invendibile”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social