Castelforte, il sindaco attacca la minoranza: “Sulla Tari raccontano frottole”

Castelforte, il sindaco attacca la minoranza: “Sulla Tari raccontano frottole”

Con una nota il sindaco di Castelforte Giancarlo Cardillo smentisce le voci e le notizie apparse con manifesto pubblico in merito alle tariffe della Tari.

“Le notizie diffuse con un pubblico manifesto e relative alla Tari, infatti, non corrispondono minimamente alla realtà. Mi vedo costretto a smentire i dati da loro diffusi con i quali, per l’ennesima volta, hanno tentato di gettare fango sulla nostra gestione. Ebbene – afferma il primo cittadino – solo per dovere di cronaca, mi vedo costretto a dire che il Comune di Gaeta, che già ha una delle tariffe Tari più alte in provincia di Latina, per il 2019, ha deciso ulteriori aumenti tanto da indurre le minoranze a produrre un ricorso al Tar. Anche il Comune di Formia ha fatto un aumento della Tari decidendo un incremento del 5%. Ma non basta, anche il Comune di Minturno ha elevato la tassazione di circa il 6%. Il Comune di Santi Cosma e Damiano, invece, attualmente, ha prorogato le vecchie tariffe che, però, sono in fase di rideterminazione. Ed è così – accusa – che le notizie diffuse da “Castelforte Democratica” sono clamorosamente smentite dalla realtà.”

“Inoltre – prosegue Cardillo – continuano a raccontare frottole e fanno confusione. Ancora una volta citano il benefit ambientale in questo discorso della Tari. Non so se lo fanno di proposito o se non riescono a comprendere che la Tari deve essere finanziata esclusivamente con i soldi incassati dagli utenti che si avvalgono del servizio e che il Comune non può abbassare la tassazione utilizzando altre fonti di finanziamento o contributi.
Mi sembra che, per l’ennesima volta, stanno dimostrando la loro totale inadeguatezza e assenza di una minima conoscenza del bilancio. Parlano e scrivono dimostrando, invece, solo rancore e, presi da questo malessere, dicono e raccontano ai cittadini solo bugie. La loro appare una sorta di vendetta con la quale cercare di appagare il dispiacere per essere stati mandati a casa da un popolo che conoscendoli molto bene ha deciso, democraticamente, che era ora di cambiare e ha scelto la mia lista per dare a Castelforte una nuova gestione. La nostra Amministrazione Comunale, infatti, sta con impegno e fatica dando una nuova impostazione alla gestione dei servizi e, nonostante, il peso del passato, stiamo già ottenendo buoni risultati. Vogliamo fare di più e meglio e siamo certi che il tempo ci darà ragione.”

Continuando di questo passo – conclude il primo cittadino – invece, la minoranza di “Castelforte Democratica” rischia di essere percepita solo ed esclusivamente come un gruppo di opposizione fine a se stesso venendo meno a quel ruolo costituzionale di pungolo della maggioranza che presuppone proposte alternative e stimoli a migliorare. Questa minoranza, o per meglio dire, parte di essa, purtroppo, continua a tentare solo di denigrare e demolire. Ma noi non gli permetteremo di rovinare più di quanto hanno saputo fare la nostra città o destabilizzare la pacifica e operosa laboriosità dei nostri concittadini.”

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
.uffa { text-align: center; } .inner { display:inline-block; }