Rally di Formia: “Tributi non introitati”. La Lega bussa anche alla Corte dei Conti

Rally di Formia: “Tributi non introitati”. La Lega bussa anche alla Corte dei Conti

Nuova interrogazione urgente a risposta scritta, per i consiglieri comunali della Lega Antonio Di Rocco e Nicola Riccardelli. Indirizzata nei giorni scorsi al sindaco di Formia e all’assessore al Bilancio, oltre che, per conoscenza, al segretario generale, al presidente del consiglio comunale e alla Corte dei Conti, ha ad oggetto i “danni erariali commessi dal Comune con la mancata applicazione dei tributi minori ICP (Imposta Comunale sulla Pubblicità) e TOSAP (Tassa per l’occupazione del suolo pubblico) con l’evento ‘1° Rally Città di Formia‘.

Di seguito, il testo dell’interrogazione del duo leghista:

“I sottoscritti, n.q. di Consiglieri Comunali della Lega,

PREMESSO CHE:

  1. E’ pervenuta al Comune di Formia la nota prot.n. 12060 del 7.03.2019 da parte della Associazione Ausona A.S.D. – Corse Promosport con sede in Ausonia (FR) – Contrada Faiano, 6 – con la quale viene richiesto il patrocinio e il contributo economico di € 000,00 in relazione alla 1° edizione del Rally Città di Formia – trofeo del Golfo e delle due Province previsto per i giorni 15-16 e 17 marzo 2019;
  2. Con delibera di Giunta N. 90 del 14 Marzo 2019 (dopo soli 7 giorni di cui 5 lavorativi) è stata approvata la delibera ‘Riscontro alla richiesta di contributo dell’Associazione sportiva motoristica ausona corse’;
  3. che lo svolgimento della gara ha interessato anche il centro cittadino con limitazione al traffico e alla sosta nelle seguenti aree:
  • divieto di sosta con obbligo di rimozione coatta e il divieto di circolazione veicolare presso Largo Paone: area ciclomotori e motocicli, area parcheggio ‘settore C’ e area parcheggio ‘settore A’ dalle ore 00.01 del giorno 16 marzo 2019 alle ore 17:00 del giorno 17 marzo;
  • divieto di sosta con obbligo di rimozione coatta in via Vitruvio su lato mare per la giornata del 17 marzo dalle ore 13.00 fino a fine manifestazione;
  1. che in piazza Largo Paone è stato posizionato il ‘parco assistenza macchine’ per tutta la durata della manifestazione;
  2. che i piloti e le rispettive macchine hanno iniziato e terminato la gara in via Vitruvio nei pressi della Casa Comunale;
  3. che lungo via Vitruvio a partire dai pressi della Casa Comunale fino all’altezza della piazza ‘Largo Paone’, sono stati esposti una moltitudine di striscioni pubblicitari, ivi compreso l’istallazione nella zona di partenza e arrivo di una struttura gonfiabile (come da foto allegate);
  4. che le aree di sosta a pagamento interdette sono state date in concessione alla soc. S.I.S. S.p.A di Perugia;
  5. visto il ‘Regolamento concernente le iniziative pubblicitarie che incidono sull’arredo urbano e sull’ambiente’;
  6. che nel DUP approvato solo 1 mese fa è prevista una generica lotta all’evasione che ha determinato un aumento nel bilancio 2019 dei tributi locali;

INTERROGANO

IL SINDACO E L’ASSESSORE AL BILANCIO DEL COMUNE DI FORMIA PER CHIEDERE/SAPERE:

  1. In che data la soc. organizzatrice dell’evento ‘1° Rally Città di Formia’ Ausonia Corse Promotion ha eventualmente protocollato apposita domanda per il rilascio delle autorizzazioni per l’esposizione degli striscioni pubblicitari, per l’istallazione della struttura gonfiabile in zona partenza/arrivo e per l’occupazione dell’area della piazza Largo Paone adibita a ‘parco assistenza macchine’ di cui in premessa (art. 2, comma 1 e 2, del ‘Regolamento concernente le iniziative pubblicitarie che incidono sull’arredo urbano e sull’ambiente’) e se è stata autorizzata (si chiede copia dell’autorizzazione) in alternativa si tratterebbe di pubblicità abusiva;
  2. se l’ufficio commercio ha rilasciato la dovuta autorizzazione (in soli 5 giorni lavorativi)
  3. se esiste I’autorizzazione rilasciata dall’ufficio tecnico competente circa il contenuto dell’eventuale domanda avanzata dalla soc. organizzatrice dell’evento ‘1° Rally Città di Formia’ Ausonia Corse Promotion (in soli 5 giorni lavorativi);
  4. Il valore del canone calcolato (art. 30 del ‘Regolamento concernente le iniziative pubblicitarie che incidono sull’arredo urbano e sull’ambiente’) su quanto ‘autorizzato’ da codesto spettabile Ente (non rientrando gli ‘striscioni pubblicitari’ e quanto altro istallato, nelle casistiche ‘esenti dal canone’ evidenziate all’art. 23 del suddetto regolamento attuativo) dovuto dalla soc. organizzatrice dell’evento “1° Rally Città di Formia” Ausonia Corse Promotion;
  5. La data, l’importo e le modalità di pagamento del canone dovuto da parte del rappresentante legale della soc. Ausonia Corse Promotion;
  6. Eventuale sopralluogo effettuato e verbale di contestazione redatto da ‘competente pubblico ufficiale’ per installazioni senza autorizzazione, come previsto dall’art. 36, comma 1, del suddetto regolamento attuativo;
  7. Eventuali importi corrisposti a titolo di Tosap o verbali di rilevazione redatto da ‘competente pubblico ufficiale’ per occupazioni senza autorizzazione;
  8. Qualora non ci siano le autorizzazioni ed il relativo pagamento dei tributi locali (nonostante un contributo di ben 8.000 €) come si sia potuto procedere con un evento ‘abusivo’;
  9. Le iniziative che l’amministrazione intende mettere in capo per recuperare i tributi non introitati;
  10. Di chi sia la responsabilità di tali mancati introiti del comune;
  11. Le iniziative che l’amministrazione intende mettere in campo per evitare che situazioni simili avvengano nuovamente;
  12. Se è già stata trasmessa al Comune di Formia una richiesta di risarcimento danni per la modifica del tracciato di gara decisa nelle ultime ore;
  13. Se è stato fatto un ‘accordo bonario’ con gli organizzatori per non far pagare i tributi in oggetto;
  14. Se l’amministrazione (nella persona del Segretario Generale – Responsabile anticorruzione e trasparenza) intende segnalare tali mancati introiti alla Corte dei Conti per danno erariale”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]