Calcio a 5, termina con il primo turno dei playoff la stagione dell’Ecocity Cisterna

Calcio a 5, termina con il primo turno dei playoff la stagione dell’Ecocity Cisterna

Finisce con il primo turno dei playoff la Stagione dell’Ecocity Cisterna. Si ripete la maledizione dei playoff per una Società che ha fatto sognare il campionato nazionale di B, per il secondo anno consecutivo.

I cisternesi riescono a restare in partita riacciuffando per due volte il pareggio, ma la fortuna non è dalla loro. Pro Calcio Italia vince e passa il turno. La Società è molto delusa e arrabbiata per il trattamento riservato anche quest’anno al Cisterna.

Poco da dire su una gara che avrebbe dovuto risollevare un campionato in cui si è sbagliato molto, ma troppe cose sono state contro.

Per quanto riguarda la cronaca del primo turno dei playoff, al 6’ minuto è la Pro Calcio a passare in vantaggio, il raddoppio arriva all’8’. L’Ecocity è viva e con Perez Ramirez, al 10’, accorcia le distanze (2-1). All’11’ il gap torna a 2, Pro Calcio segna la terza rete, Perez Ramirez non ci sta ed è 3-2 al 18’. Finisce così il primo tempo.

Si riparte ed è pareggio Ecocity al 9’ con Vega Corbella, ma al 10’ la squadra di casa si riporta in vantaggio (4-3). Al 12’ del secondo tempo sembra finita, arriva il quinto gol della Pro Calcio, ma al 17’ c’è un supergol di Bernal Villar (5-4) e sempre nello stesso minuto c’è la seconda rimonta, Vega Corbella pareggia (5-5). Ma quando non deve andare non va. Tutto facile per la Pro Calcio che al minimo tentativo, passa. Solo pochi secondi e si riporta in vantaggio (6-5) e al 19’ segna il settimo gol.

Sandro Cavola, presidente dell’Ecocity Cisterna

Andamento dell’Ecocity che deve far riflettere, certo è che certe decisioni, durante la stagione, non hanno aiutato. Il Presidente Sandro Cavola ha voluto attendere per rilasciare una dichiarazione sul trattamento riservato: “Sono contrariato per il trattamento riservatoci anche quest’anno. Ho il massimo rispetto verso le Società che hanno partecipato alla competizione, corrette e leali, il mio disappunto va al Comitato Regionale per come ha gestito situazioni delicate.

Come è possibile far ripetere Vigor Perconti-Anziolavinio “a bocce ferme”, a campionato praticamente concluso e con i conti ormai alla mano? Una Perconti già matematicamente salva prima di questa ripetizione si doveva preoccupare di andare a punti con Anziolavinio, nostra diretta antagonista, per un miglior piazzamento finale nei playoff, che avrebbe deciso chi disputava le partite in casa? La ripetizione dell’intera partita è stata decisa per un’interruzione a 8’ minuti dalla fine, sul punteggio di 2-0 per la Vigor.

Siamo stanchi di questo Comitato che ci ha penalizzato anche nella scorsa stagione, squalificando dopo il primo turno dei playoff, due nostri giocatori essenziali per la semifinale, con la quinta infrazione, per poi venire a conoscenza che le ammonizioni sarebbero state azzerate dopo la Regular Season (ovviamente non per noi). Abbiamo ricevuto le scuse per l’errore del Giudice Sportivo, bella consolazione.

Ora punteremo al ripescaggio, ma di certo, non abbiamo più intenzione di partecipare ad un campionato diretto da questo Comitato Regionale.

L’amarezza, in questa stagione, riguarda anche i cittadini del nostro paese, pronti davanti ad una tastiera ad invocare che torni lo sport a Cisterna, ma la partecipazione alle gare casalinghe è stata minima. A quanto pare, una squadra che sta puntando ad un campionato nazionale non basta. Troppe lamentele, poi il sostegno non c’è stato. Mi domando se questo paese merita la nostra, ma anche molte altre realtà sportive che stanno facendo molto bene. Il cisternese preferisce stare a casa davanti ad un telefono o chiuso dentro un centro commerciale.

Vedremo cosa ci aspetta in futuro, sarò sempre dalla parte di chi lavora e sostiene lo sport del nostro territorio. Pretendiamo più tutela, ma anche sostegno dalla nostra gente.”

Parole dure, tanto lavoro per costruire una squadra, tanti errori, ma anche traguardi ad un passo con una squadra zeppa di talenti che ha dato spesso spettacolo. Tanta la passione messa in campo per questo Ecocity, che sta già lavorando al futuro.

Resta il fatto che gli sforzi di questa Società hanno portato Cisterna di Latina, due volte in Finale di Coppa Italia e ad un passo dalla promozione al campionato nazionale di B.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social