Chiusura del Multipiano, Marciano accusa: “Un disastro targato amministrazione Villa”

Chiusura del Multipiano, Marciano accusa: “Un disastro targato amministrazione Villa”

Il Multipiano delle Poste chiude definitivamente. Dopo la vendita all’asta del primo piano, il secondo e il terzo rientrano nelle mani della curatela fallimentare, che lì blinderà fino a quando non troverà qualcuno disponibile a comprarli.

Nel frattempo tornano gli atti vandalici: il secondo e terzo piano dell’infrastruttura sarebbe stata oggetto di un “sabotaggio”, con allagamento dei piani e probabili danni che il Comune dovrà rifondere alla curatela.

Il consigliere di minoranza ed ex assessore Claudio Marciano

Se siamo arrivati a questo, – accusa il consigliere di minoranza Claudio Marciano in una nota diffusa a mezzo stampa – sia chiaro, è unicamente per responsabilità dell’attuale amministrazione comunale. Non si cerchino improbabili capri espiatori nel passato.

La precedente amministrazione ha riaperto il multipiano dopo anni di abbandono, lo ha ristrutturato, lo ha messo a disposizione dei cittadini per anni. Soprattutto ha coltivato un rapporto di fiducia con la curatela fallimentare, concordando una linea comune sui procedimenti legali, pagando l’affitto dei locali ad un prezzo di mercato, e esprimendo la volontà di acquisire come Comune la proprietà della concessione fino al 2050.

Aver lasciato che fosse il “mercato” a gestire il destino di questa infrastruttura, aver impedito alla Formia Rifiuti Zero di acquisire anche provvisoriamente la gestione della sosta, aver perso tempo con indagini interne che non sono approdate a niente se non a irrigidire ulteriormente i rapporti con la curatela, ha prodotto questo disastro.  Un atteggiamento rancoroso e improduttivo, simile a quello che assunse la destra al governo tra il 2008 e il 2012, la cui volontà distruttiva fece fallire la Formia Servizi e creò i presupposti di questo bailamme. Viviamo in un territorio dove l’autorità politica non può permettersi di abbassare la guardia sul suo ruolo, perché il risultato è che viene immediatamente sostituita dal torbido.

Lo dico con la stima che ho verso diversi elementi dell’attuale maggioranza: fermatevi. Fermate la gara d’appalto sui parcheggi, che comunque non avete pronta. Affidate in house il servizio alla FRZ e fatela competere alla prossima asta. Salviamo il salvabile”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social