Consiglio provinciale, gli impegni del neo-consigliere Ernesto Coletta

Consiglio provinciale, gli impegni del neo-consigliere Ernesto Coletta

Tra gli eletti nel rinnovato consiglio provinciale di Latina c’è anche Ernesto Coletta, della maggioranza comunale di Latina Bene Comune nel capoluogo pontino. È stato eletto consigliere provinciale nella lista delle Civiche Pontine.

“Sono felice di ricoprire oggi anche questo ruolo ed il mio impegno sarà quello di proseguire il lavoro sui temi che da sempre per noi sono i più importanti”, afferma Coletta. “Premesso che la Provincia come ente oggi risulta molto indebolita rispetto al passato, pur avendo competenze molto importanti per i territori, nel suo ruolo politico del quale dovrebbe riappropriarsi, per esercitare al meglio il suo potere e per tutelare il proprio patrimonio. Il mio impegno come consigliere provinciale sarà sicuramente sui temi della ripubblicizzazione dell’acqua, sulla manutenzione delle scuole e degli edifici pubblici, ma soprattutto su quello delle strade. Già a Latina con Latina Bene Comune è molto grande il lavoro di investimento che abbiamo messo in campo: solo quest’anno un milione e mezzo, per un totale di circa cinque milioni dal nostro insediamento. Se pensiamo solo al capoluogo, sono tante le strade di competenza provinciale che collegano zone interne della città di Latina, tra il centro e i borghi e gli stessi borghi fra loro. È necessario che venga fatto un lavoro certosino di manutenzione e in alcuni casi di rifacimento, perché molte di esse sono diventate impraticabili”.

Capitolo a parte, quello sui rifiuti. “Darò il mio contributo sui progetti per la chiusura del ciclo dei rifiuti in provincia, come ad esempio la gestione di un impianto pubblico per l’organico. La raccolta differenziata cammina di pari passo, anche se ci sono differenze tra i territori per le diverse gestioni a livello comunale, con le politiche provinciali”, afferma Ernesto Coletta. “Latina stessa sta facendo passi avanti e sono certo, lo dico anche come consigliere comunale e presidente della commissione Bilancio del Comune di Latina, che l’azienda speciale ABC si farà valere. Sulla concessione del mutuo ho veramente pochi dubbi: esiste già un contratto firmato da oltre 13 milioni che mette la città al sicuro sull’espletamento del servizio di igiene urbana, così come confermato in commissione dallo stesso direttore Ascoli. Mancano gli ultimi atti e poi la Cassa depositi e prestiti potrebbe prendere la sua decisione: trattandosi un istituto di credito, richiede come tutti delle garanzie e mi sembra che con Latina ne abbia a sufficienza visto che il Comune ha un ottimo rating. L’obiettivo del 31 per cento nell’ultimo trimestre secondo me è raggiungibile, sono fiducioso”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social