‘Joy Spring’: questo venerdì terza anteprima del Jazzflirt Festival 2019

‘Joy Spring’: questo venerdì terza anteprima del Jazzflirt Festival 2019

Terzo appuntamento con l’anteprima primaverile della XV edizione del Jazzflirt festival 2019.

Venerdi  29 marzo, sarà a Formia la cantante e compositrice Camilla Battaglia con il suo ultimo gruppo EMIT, per presentare il suo secondo album dal titolo EMIT: RotatoR TeneT (ottobre 2018, Dodicilune).

Ad accompagnare Camilla alla voce, piano ed elettronica, ci sono Michele Tino al sax alto,  Andrea Lombardini al basso elettrico e Bernando Guerra alla batteria.

Dopo l’esordio di ‘Tomorrow-2 more Rows of Tomorrow’ questo nuovo lavoro celebra in musica il concetto di tempo attraverso la lente della scienza e della filosofia.

La gestazione di questo CD è durata circa due anni. Complici Copenaghen e Berlino, due città dove Camilla ha vissuto e che hanno contribuito a influenzarne profondamente il percorso umano e artistico. La musica è frutto della sperimentazione di tecniche compositive che comprendono principalmente l’utilizzo seriale di lettere e numeri, unita a interesse e passione personali per il concetto di Tempo (in campo scientifico, filosofico, ma ovviamente anche legato al veicolo della musica). Camilla dunque attinge apertamente dalla scienza, dalla letteratura e dalla filosofia; diversi sono stati i suoi punti di riferimento: le poesie di Sylvia Plath, le lettere contenute nelle premesse di ‘Essere e Tempo’ di Heidegger, i numeri corrispondenti alle consonanti tra le parole proclamate dal demone ne ‘La gaia scienza’ di Nietzsche e, infine, le immagini efficaci di Carlo Rovelli ne ‘L’ordine del tempo’.

Questo bacino immenso di ispirazione – dichiara Camilla – mi ha spinto a declinare in musica il cuore di tutte queste ricerche e speculazioni, attraverso l’intreccio di cellule ritmiche e melodiche, in cui si perde la percezione comune del tempo scandita da prima, ora, dopo.

Camilla si interroga sullo scorrere del tempo, seguendo un processo analitico in cui la musica è dettata anche da teorie che dimostrano l’esistenza di innumerevoli realtà discontinue, che convivono in tempi e spazi diversi.  Il risultato finale è un concept album in cui il messaggio è chiaro fin dall’inizio. Il titolo del disco e il suo inverso (‘teneT rotatoR: TIME’), definiscono insieme la natura dell’album stesso che infatti inizia, finisce e ricomincia di nuovo.

Stavo cercando un titolo che rappresentasse la circolarità del tempo. Sono arrivata presto a ‘Rotator’ e ‘Tenet’ – afferma Camilla Battaglia – due parole palindrome che significano rispettivamente ‘rotatorio’ e ‘principio-origine’, e in seguito ho pensato che l’inversione della parola chiave ‘time’ (tempo), ovvero ’emit’, significasse proprio promulgazione o enunciato.

La ricerca di Camilla è caratterizzata da una scelta sonora che risponde contemporaneamente alla volontà di suonare l’attuale – lasciandosi influenzare dalle diverse contaminazioni che hanno investito il linguaggio jazz- e di non snaturare la matrice geografica di appartenenza, che riporta direttamente ai suoni della corrente europea.

Venerdì 29 marzo – Sala Comunale “Falcone – Borsellino” – ore 21,00 

ingresso libero – posti limitati

CAMILLA BATTAGLIA EMIT

Camilla Battaglia   –        voce, piano, elettronica

Michele Tino        –        sax alto

Andrea Lombardini-       basso elettrico

Bernando Guerra  –       batteria

Info e contatti: 339-5769745/ 338-6924358 /

seguici su facebook: https://www.facebook.com/Jazzflirt/

sito web: www.jazzflirt.net

e-mail: info@jazzflirt.net

You must be logged in to post a comment Login

h24Social