“Atti persecutori”, scattano misure cautelari più severe

“Atti persecutori”, scattano misure cautelari più severe

Come predisposto dal Gip del Tribunale di Cassino, sono state sostituite le misure cautelari per un 22enne e un 43enne, entrambi di Formia.

A entrambi viene contestato il reato di “atti persecutori”. Come spiegano i Carabinieri che hanno dato seguito alla nuova misura cautelare “il giudice, condividendo le risultanze investigative condotte dai carabinieri di Gaeta, dalle quali sono emerse le reiterate violazioni commesse alla misura precedentemente irrogata del divieto di dimora nel comune di Gaeta, irrogava la misura più grave dell’obbligo di dimora nel comune di Formia con permanenza presso l’abitazione dalle ore 21 alle ore 07 del giorno successivo.”

You must be logged in to post a comment Login

h24Social