Pallamano A1, è pari tra HC Fondi e Bologna: finisce 22-22

Una HC Banca Popolare Fondi non delle più belle esce con un punto dal match casalingo di sabato pomeriggio contro il fanalino di coda Bologna. Si sapeva che non sarebbe stato un match semplice, poiché il Bologna non è quello del girone di andata. In più la panchina corta in casa rossoblù stava destando più di qualche preoccupazione. Alla fine il 22-22 riassume un match tattico, dove sicuramente il miglior in campo è stato l’estremo difensore di casa Soliani, nella ripresa un vero muro.

In fase di avvio i rossoblù sono partiti bene, risultando sempre in vantaggio: 2-1 al 5’, 5-3 al 10’ e sul +3 al 15’. Margine di vantaggio leggermente assottigliato, che ha permesso ai ragazzi allenati da mister Giacinto De Santis di andare a riposo sull’11-9. Tanti gli errori da ambo le parti nella prima frazione di gioco. Anche se il Bologna non ha fatto vedere grandi cose, Leal e compagni non sono riusciti ad imprimere un ritmo serrato. La panchina corta e i tanti errori in fase offensiva, soprattutto di Travar, complice un infortunio temporaneo di Pola che l’ha costretto fuori dal parquet per buona parte del secondo tempo, hanno impedito ai padroni di casa di prendere il largo. Malgrado ciò all’8’ della ripresa il tabellone luminoso segnava un +5 per i padroni di casa che aveva fatto ben sperare il numeroso pubblico al palazzetto pronto a sostenere la compagine casalinga. Al 20’ della ripresa, però, il margine si era notevolmente assottigliato (19-17) e sette minuti più tardi arrivava l’esiguo vantaggio che ha fatto tremare i padroni di casa, anche per via della vittoria del Cingoli (che prima di scendere in campo era appaiato al Bologna in fondo alla graduatoria). L’ennesimo errore in fase offensiva regalava al 29’ il pari (22-22) al Bologna con la possibilità qualche secondo più tardi di giocarsi l’ultimo attacco della partita, fortunatamente – per i padroni di casa – non concretizzato.


Si era sperato alla vigilia che un ipotetico successo contro il Bologna – e un’eventuale sconfitta del Cingoli – potessero regalare la matematica salvezza ai rossoblù. Ma la combinazione dei risultati non dà il raggiungimento dell’obiettivo stagionale, non la matematica almeno, e sabato prossimo i fondani vanno in trasferta a Trieste.

Foto di Simone D’Adamo