Accoltella la compagna gelosa, la donna perde un rene: in manette per tentato omicidio

Accoltella la compagna gelosa, la donna perde un rene: in manette per tentato omicidio

Tentato omicidio di una donna, la scorsa sera a Latina. In seguito a una segnalazione giunta al 113 per una persona ferita con arma da taglio, intorno alle 19,30 due equipaggi della squadra Volante impegnati in attività di prevenzione e controllo del territorio si sono portati a sirene spiegate in via Delle Industrie. Sul posto era già presente personale sanitario del 118 che, viste le gravi condizioni in cui versava la vittima dell’aggressione, la conducevano presso l’ospedale Santa Maria Goretti per sottoporla d’urgenza ad intervento chirurgico. Si tratta di una 53enne residente a Latina Scalo, mentre si trovava di spalle attinta da un fendete a un rene, successivamente asportato. La malcapitata è stata salvata da una grave emorragia interna

(L’arma utilizzata)

Una volta giunti in via delle Industrie, i poliziotti hanno notato e bloccato immediatamente un soggetto in evidente stato di agitazione. Reo confesso già nell’immediato: “Fin da subito ammetteva di essere stato lui a sferrare il colpo di coltello alla sua compagna per motivi di gelosia”, spiegano dalla Questura, dove l’uomo è stato successivamente portato per ulteriori adempimenti. Veniva rinvenuta e sottoposta a sequestro anche l’arma utilizzata per infliggere il fendente alla schiena della 53enne.

“Dagli accertamenti e dalle spontanee dichiarazione dell’uomo emergeva che l’uomo, in evidente stato di alterazione psico fisica dopo aver litigato con la donna, esasperato per l’eccessiva gelosia della stessa, la colpiva violentemente alla schiena con un coltello da cucina lungo 33 cm”, dice ancora la Questura. L’aggressore, è stato sottoposto sottoposto a fotosegnalamento ed identificato in M.C.G., classe ’74, cittadino rumeno con precedenti di polizia. La vittima della furia del 45enne è attualmente in prognosi riservata. All’esito degli accertamenti, l’uomo è stato tratto in arresto per il reato di tentato omicidio e condotto presso la casa circondariale del capoluogo, così come disposto dal magistrato di turno, Marco Giancristofaro.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social