Omicidio preterintenzionale, la guardia giurata nega

Omicidio preterintenzionale, la guardia giurata nega

La guardia giurata nega. Arrestato il 15 marzo scorso con l’accusa di omicidio preterintenzionale e messo ai domiciliari, l’apriliano Giovanni Trupo, uno dei vigilantes dell’ospedale Spallanzani, interrogato dal gip Mario La Rosa, ha negato di aver sferrato un pugno al 43enne marocchino Hady Zaitouni, già noto alle forze dell’ordine e domiciliato a Tor San Lorenzo, deceduto nella notte tra il 28 e il 29 luglio scorso, dopo una caccia al ladro alla periferia di Aprilia.

Quando l’auto su cui viaggiava lo straniero è finita fuori strada, sulla Nettunense, Trupo, che insieme ad altri due apriliani stava inseguendo quella Renault Megane ritenuta sospetta, ha sostenuto di aver solo dato un calcio alla mano del 43enne, temendo che stesse cercando di prendere una pistola.

Secondo gli inquirenti, invece, quando Zaitouni scese dall’auto, la guardia giurata l’avrebbe colpito al volto con un pugno e proprio quel pugno sarebbe stata la causa della morte del 43enne.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social