Giornate FAI di primavera: a Priverno riapre Palazzo Bargello San Giorgio

Giornate FAI di primavera: a Priverno riapre Palazzo Bargello San Giorgio

“Priverno svela i suoi segreti”

Sabato 23 e domenica 24 marzo tornano le Giornate Fai di Primavera, la manifestazione Nazionale volta a promuovere il patrimonio storico artistico e ambientale della Penisola, avente lo scopo di sensibilizzare i cittadini a sostenere la conservazione e la valorizzazione dei beni più trascurati, attraverso l’adesione al Fondo Ambiente Italiano.

Un appuntamento irripetibile che, a partire dal 1993, ha appassionato quasi 11 milioni di visitatori. Quest’anno la 27esima edizione vedrà protagonisti 1.100 luoghi aperti in 430 località in tutte le regioni italiane.

Grazie alla delegazione FAI di Gaeta Latina, all’Amministrazione Comunale di Priverno e agli apprendisti “Ciceroni,” saranno aperti e visitabili luoghi inaccessibili o solitamente chiusi al pubblico. E’ in tale occasione che l’antico e statuario Palazzo Bargello San Giorgio verrà riportato alla luce per la prima volta dopo i lunghi restauri.

L’Area archeologica Privernum

La facciata in pietra, di per sé austera, contrasterà al suo interno con l’armonica mostra di costumi e gioielli di epoca romana, disegnati e realizzati dagli studenti del Liceo Artistico Teodosio Rossi di Priverno
Seconda protagonista, ma non certo per importanza, l’Area archeologica Privernum, riaperta nel 2018 dopo dieci anni di lavori.
Un museo a cielo aperto, dove il silenzio diventa racconto della città antica; camminare come in un labirinto dentro le mura antiche, esplorare le maestose case repubblicane, la piazza, i templi, le terme, il teatro di età imperiale e la sontuosa chiesa altomedievale nonché i mosaici di età ellenistica che ornano i pavimenti alcuni dei quali sono ora conservati presso il Museo Archeologici di Priverno, la cui visita integra quella del sito.

Aprirà in anteprima per il Fai, e solo per gli iscritti, il giardino segreto di Antonio Aumenta: il Parco dei Continenti: un capolavoro botanico frutto di anni di studi in Italia e nel Mondo, alla ricerca degli esemplari più rari e degli habitat in cui essi vivono, così da ricreare le stesse atmosfere, accompagnando il visitatore in un viaggio attraverso paesi e mondi lontani.

IL PROGRAMMA DELLE GIORNATE FAI DEL 23 E 24 MARZO.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social