Erosione costiera, l’impegno del Comune di Formia in difesa dei litorali

Erosione costiera, l’impegno del Comune di Formia in difesa dei litorali

Prosegue il percorso virtuoso avviato dall’Assessorato alla tutela del territorio della Regione Lazio tramite, prima l’audizione Regionale dell’11 febbraio scorso con i comuni costieri della Regione Lazio, poi con la pubblicazione della Delibera di GR n. 74 del 12 febbraio 2019, in tema di difesa e ricostruzione dei litorali e definizione delle linee di azione in materia di difesa e ricostruzione dei litorali.

Venerdì 15 marzo si è svolta la conferenza di presentazione e discussione della Delibera menzionata presso l’aula consiliare del Comune di Latina, alla quale il Comune di Formia ha partecipato con l’Assessore all’Urbanistica e Demanio Marittimo ing. Paolo Mazza ed il Delegato al Ciclo delle Acque ing. Orlando Giovannone.

L’Assessore all’Urbanistica Ing. Paolo Mazza e il Sindaco Paola Villa

Fra i primi ad intervenire al dibattito, l’Assessore Mazza ha ribadito le criticità presenti sul litorale formiano di levante e di ponente in merito al fenomeno erosivo della costa, nonché la salvaguardia di alcuni siti di importanza archeologica a ridosso della costa nel tratto tra il Porticciolo Caposele ed il Porto,  già presentate nel corso dell’audizione svolta in Regione, nonchè i recenti eventi dannosi verificatisi in particolare sul litorale di Vindicio a seguito delle mareggiate dell’ottobre e febbraio scorso, per le quali il Comune di Formia ha inviato all’Assessorato di riferimento alla Regione una richiesta di accesso ai finanziamenti sulla base della delibera di GR 74/2019 o altre forme di supporto.

L’Assessore ha poi sottolineato l’importanza della modalità di governo partecipato del fenomeno erosivo adottata dalla Regione, che se continuerà così come virtuosamente si sta svolgendo, consentirà alla governance regionale di individuare interventi sulla mitigazione dei fenomeni erosivi della costa, in base ad un quadro di analisi scientificamente certo e mirato, sia per interventi a lunga durata che per interventi di ripascimento più urgenti.

Proprio sulla base di questo percorso l’Ing.Mazza ha tra l’altro già investito l’Assessorato di riferimento della Regione, tramite apposita nota del 18 febbraio scorso,  in merito alla manifestazione di interesse del Comune di Formia a partecipare alla sottoscrizione di apposita convenzione da prevedersi in un protocollo di intesa, per l’utilizzo e la gestione di mezzi e attrezzature per il dragaggio, di concerto con gli altri Comuni interessati della riviera del Sud Pontino.

Al di là dell’ottenimento dell’eventuale acquisto della draga da parte della Regione e del conseguente utilizzo e gestione da parte dei Comuni rivieraschi interessati, è stata inoltre sottolineato l’importanza che fra i Comuni del Sud Pontino, facenti parte della riviera che va da Sperlonga sino a Minturno, si possa accogliere positivamente la proposta da parte della Regione di andare a definire un Protocollo di intesa per la gestione sostenibile e la valorizzazione del tratto di litorale, in maniera da attivare interventi condivisi ma soprattutto efficaci per la salvaguardia delle nostre coste per ambiti territoriali; il Comune di Formia condividendo in pieno questa visione si attiverà in tal senso con i Comuni del tratto costiero del Sud Pontino che va da Sperlonga a Minturno.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
.uffa { text-align: center; } .inner { display:inline-block; }