Parenti perseguitati tra minacce e insulti: condannato

Parenti perseguitati tra minacce e insulti: condannato

Accusato di stalking nei confronti di alcuni parenti con cui aveva dei dissapori, O.B., 48 anni, di Sabaudia, è stato condannato dal giudice del Tribunale di Latina, Maria Assunta Fosso, a un anno e mezzo di reclusione, con sospensione condizionale della pena.

Secondo gli inquirenti, durante il mese di febbraio 2018, l’imputato avrebbe perseguitato le vittime, tra minacce, insulti, botte e danneggiamenti.

Vicende per cui il 48enne, difeso dall’avvocato Giammarco Conca, venne messo ai domiciliari.

Accusato anche di aver violato la sorveglianza speciale, O.B. è stato inoltre condannato a due anni di reclusione, in un secondo processo, dal giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina, Giuseppe Cario.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social