Pallamano, la Carburex Gaeta ‘trasloca’ al PalAdua di Benevento

Pallamano, la Carburex Gaeta ‘trasloca’ al PalAdua di Benevento

Al fine di garantire un ambiente sereno per raggiungere senza ulteriori ostilità l’obiettivo stagionale – il Gaeta Sporting Club 1970, tramite il proprio ufficio stampa – ha comunicato che la squadra disputerà le prossime gare casalinghe presso il PalAdua di Benevento.

Si ringrazia la Centro Revisioni Lombardi Asd Pallamano Benevento per l’immediata disponibilità e la gran solidarietà dimostrataci.

Il PalAdua di Benevento

In occasione del match in programma sabato contro la Polisportiva Cingoli, la società metterà gratuitamente a disposizione un pullman per raggiungere il capoluogo sannita.

Partenza fissata alle ore 13 da Corso Italia c/o Gaeta Sporting Club. Posti prenotabili al 347 385 0787.

IL COMUNICATO STAMPA DELL’ULTIMA GIORNATA DI CAMPIONATO.

“Sonora batosta per la MFoods Carburex Gaeta: al PalaTacca il Cassano Magnago si impone 28-18.

Un risultato che non lascia spazio ad interpretazioni, un passivo pesante frutto di una prestazione incolore sia in fase offensiva, dove la linea dei terzini è stata pressoché sterile, sia in fase difensiva nonostante l’ennesima convincente prestazione di Antonino Scavone tra i pali.

I 15 minuti di iniziale equilibrio che lasciavano presagire l’ennesimo match spumeggiante e dall’esito incerto, in realtà introducevano soltanto il monologo Cassano che con Possamai e Fantinato ha trovato facilmente la via del gol. Troppi gli errori tecnici commessi dai biancorossi e su cui coach Onelli dovrà lavorare in vista dello scontro diretto con Cingoli in programma sabato al PalAdua di Benevento, nuova casa del Gaeta Sporting Club da qui alla fine del campionato.

Classifica rimasta quasi invariata, Cassano conferma il quarto posto, Cingoli e Bologna sconfitte, con gran fatica e solo negli ultimi minuti, da Fasano e Bolzano. Nel gruppone che precedeva di una lunghezza il Gaeta, Siena ha la meglio sul Merano, mentre Fondi e Cologne cedono il passo a Conversano e Pressano. Ancora sei giornate da disputare, e la lotta salvezza è sempre più infiammata.

LA CRONACA Avvio positivo per i ragazzi di Onelli che nel primo quarto d’ora tengono testa alla compagine lombarda grazie soprattutto alle parate di Antonino Scavone. 10 minuti di black out totale spingono Cassano sul +8 (15-7 al 25′). Timida reazione del Gaeta che accorcia le distanze con un break di 3-1 per il 16-10 con cui le squadre tornano negli spogliatoi all’intervallo. Nella ripresa i biancorossi appaiono più determinati, ma è ancora una volta il team amaranto a spingere sull’acceleratore e ristabilire il +8 al 3′ (18-10). Il massimo svantaggio scuote gli ospiti, al 13′ Amato realizza il 19-15 che sembra risollevare la MFoods Carburex, ma in realtà dà il via ad un nuovo break dei padroni di casa i quali in 12 minuti piazzano un parziale di 7-1 che chiude la contesa. Negli ultimi 5 minuti Randes viene espulso per un intervento pericoloso fuori area, mentre coach Onelli ruota gli effettivi a disposizione concedendo spazio ai più giovani della rosa, tra cui Miceli ed Uttaro autori di una rete ciascuno.

LA PAROLA A CAPITAN PONTICELLA: “Purtroppo abbiamo peccato nella fase difensiva oltre che in quella offensiva. I terzini hanno segnato poco ed abbiamo avuto difficoltà contro la loro difesa compatta in cui avevano poco spazio anche le ali ed i pivot, perciò il risultato ci condanna, anche se dieci reti di scarto ci lasciano con l’amaro in bocca. Sabato avremo uno scontro diretto molto importante ed in settimana col coach ci soffermeremo sugli errori tecnici commessi contro Cassano. I marchigiani sono molto ostici e sicuramente verranno a Benevento, a “casa nostra”, per dare il massimo. Noi però non molleremo, perché vogliamo salvarci e lotteremo fine alla fine.”

TABELLINO:
Cassano Magnago: Ilic, Scisci, Fantinato 5, Moretti 4, Monciardini, Saitta 1, Milanovic 4, Branca 1, Bassanese 1, Cenci 1, Gallazzi 4, Possamai 3, Dorio 2, Bortoli 2, Luoni, La Mendola 1.
MFoods Carburex Gaeta: Randes, Scavone, Lombardi 5, Ciccolella, Amato 2, Miceli 1, Aragona, Petrychko 2, Antonio, Di Giulio 3, Cascone 1, Marino 1, Ponticella 2, Uttaro 1, La Monica”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social