Aziende a rischio di incidenti rilevanti, un terzo concentrato a Latina

Un terzo degli stabilimenti industriali del Lazio in cui vi è il pericolo che possano verificarsi gli incidenti peggiori è concentrato in provincia di Latina.

Il dato emerge dall’ultimo elenco degli stabilimenti a rischio di incidente rilevante, assoggettati agli obblighi del decreto legislativo 105/15, diffuso dal Ministero dell’Ambiente.


Si tratta delle aziende oggetto dei controlli sui rischi appunto che le sostanze pericolose tratte possano causare dei pericolosissimi sinistri.

I controlli del personale dell’Istituto di protezione ambientale e la vigilanza del Ministero hannol’obiettivo di prevenire tali incidenti e nel caso si verifichino di limitarne le conseguenze dannose per la salute umana e l’ambiente.

L’elenco predisposto dalla Direzione generale per le valutazioni e le autorizzazioni ambientali del Ministero dell’ambiente classifica gli stabilimenti pericolosi in due classi, quelli con soglia inferiore e quelli con soglia superiore.

Sono 954 in tutta Italia, di cui 59 nel Lazio. Sul territorio regionale i più pericolosi sono 30 e 29 gli altri. E tra i 30 più pericolosi nove si trovano in provincia di Latina.

Si tratta dell’azienda farmaceutica Abbvie di Aprilia, della Isagro spa, sempre di Aprilia, che produce e stocca pesticidi, biocidi e fungicidi, dell’impresa chimica apriliana Recordati, della impresa chimica Nalco di Cisterna, dell’hub Eni di Gaeta, della Lanxess di Latina, che produce sostanze chimiche organiche di base, dell’azienda di stoccaggio di GPL Energas di Pontinia, della società di stoccaggio GPL Autogas Centro di Sermoneta e dello stabilimento chimico Corden Pharma di Sermoneta.

Per quanto riguarda invece gli stabilimenti a rischio di incidente rilevante ma di soglia inferiore, dunque meno pericolosi, quelli che si trovano in provincia di Latina sono due: la BT Agroservizi, società di produzione e stoccaggio pesticidi, biocidi e funghicidi, e la SIS spa-SIS Fondi, azienda di stoccaggio e distribuzione all’ingrosso e al dettaglio, entrambe di Fondi.