Trovata con chili di marijuana e una piantagione di canapa: condannata

Trovata con chili di marijuana e una piantagione di canapa: condannata

Condannata la donna arrestata a fine settembre, insieme al marito, dopo che i due sono stati trovati dai carabinieri in possesso di otto chili di marijuana e 78 piante di canapa indiana.

La 32enne Oleksandra Prokhodovska, di nazionalità ucraina, ha scelto di essere giudicata con rito abbreviato. E il giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina, Pierpaolo Bortone, l’ha condannata a due anni e otto mesi di reclusione.

Ad arrestarla erano stati i carabinieri delle stazioni di Latina Scalo e Borgo Podgora, dopo un blitz compiuto a casa della coppia, in un terreno sull’Appia, nella zona di Casal Delle Palme.

Gli investigatori avevano scoperto le piante di canapa all’interno di una serra e la marijuana in un capanno, in larga parte all’interno di un baule.

I carabinieri avevano inoltre sequestrato il materiale utilizzato per pesare e confezionare la sostanza stupefacente e alcune armi, tre carabine ad aria compressa, un fucile da softair, un revolver di fabbricazione russa con 250 munizioni, cinque coltelli e anche un paio di manette.

La donna ha scelto un rito abbreviato, mentre il mario, il 53enne Roberto Marangon, che ha optato per il rito ordinario, è sotto processo davanti al Tribunale di Latina.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]