Ricette in bianco scovate dai Nas, stop alla chiusura della farmacia

Ricette in bianco scovate dai Nas, stop alla chiusura della farmacia

Stop all’ordinanza con cui il sindaco del Comune di Minturno ha disposto la chiusura di una farmacia per quindici giorni.

Il provvedimento era stato preso dal primo cittadino Gerardo Stefanelli dopo che, il 9 gennaio scorso, i carabinieri del Nas avevano trovato in tale farmacia sette ricette in bianco e 13 bollini farmaceutici relativi a medicinali la cui vendita è soggetta alla presentazione di ricetta medica non ripetibile.

I militari avevano inoltre trovato il farmacista intento a compilare una di tali ricette per la prescrizione del farmaco.

Essendo stata riscontrata nella stessa farmacia una situazione analoga nel 2014 ed essendo considerato un rischio per la salute la vendita di un farmaco senza regolare ricetta, dunque senza il controllo di un medico sulla terapia seguita da un paziente, come chiesto dagli investigatori del Nas il sindaco aveva emesso l’ordinanza.

Il titolare della farmacia ha impugnato il provvedimento e il presidente del Tar di Latina, Antonio Vinciguerra, l’ha ora sospeso, ritenendo che “il pregiudizio che la farmacia potrebbe subire in conseguenza della disposta chiusura per quindici giorni non sarebbe riparabile”.

Il ricorso verrà poi discusso in aula il prossimo 21 marzo e a quel punto, prima di entrare nel merito della vicenda, i giudici dovranno decidere se confermare la sospensione dell’ordinanza.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social