Un “Caboto” sempre più internazionale: riecco l’Erasmus

Un “Caboto” sempre più internazionale: riecco l’Erasmus

Da lunedì 18 a venerdì 22 febbraio saranno presenti presso il ‘Caboto’ studenti e professori provenienti da Germania, Lettonia, Polonia e Turchia che, insieme agli alunni dell’istituto di Gaeta, lavoreranno per l’avvio del progetto Erasmus+ ‘Approaching social issues by films’.

“È il primo incontro di un progetto della durata di due anni”, fanno sapere dalla scuola. “Durante questi primi giorni gli alunni e i docenti passeranno intere giornate insieme non solo per svolgere le attività progettuali previste ma soprattutto per socializzare, dando modo ai ragazzi di conoscersi e avviare uno scambio culturale proficuo che permetta loro di abbattere pregiudizi, diffidenze e barriere culturali”.

Gli alunni del Caboto coinvolti del progetto, circa 15, avranno occasione di migliorare il livello di conoscenza della lingua inglese facendo da ‘ciceroni’ della città di Gaeta e per un giorno di Roma.

Il progetto Erasmus+ ‘Approaching social issues by films’ prevede che gli studenti di diverse nazioni affrontino i problemi sociali presenti nella nostra società attraverso il mezzo cinematografico. Analizzeranno in una prima fase cortometraggi da loro selezionati, per poi impostare, negli incontri successivi, le attività necessarie al fine di realizzare loro un cortometraggio.

Per l’istituto Caboto non si tratta del primo progetto Erasmus cui partecipa. Ed in contemporanea si sta avviando un altro progetto, ‘Inclusion, sports and culture’, mentre è in via di conclusione il progetto ‘Refugees’, della durata di tre anni.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social