Insediato il Consiglio comunale delle bambine e dei bambini

Insediato il Consiglio comunale delle bambine e dei bambini

“È stata una festa e un grande momento di condivisione comunitaria la cerimonia d’insediamento del Consiglio comunale delle bambine e dei bambini del Comune di Lenola (LT). L’organo consultivo era stato istituito, con voto unanime dell’assise comunale dei ‘grandi’, lo scorso dicembre. La città pontina quindi, da oggi, entra ufficialmente a far parte delle circa 200 municipalità nel mondo ad aver aderito a questa rete virtuosa che punta forte sul civismo dei più piccoli.

Emozionati e visibilmente felici i 12 bambini delle classi terza, quarta e quinta elementare – sei maschi e sei femmine – sorteggiati nei giorni scorsi per comporre il Consiglio nei suoi primi tre anni, nel momento in cui il sindaco di LenolaFernando Magnafico, li ha insigniti della fascia bianca con lo stemma comunale, che ne certifica le prerogative. Accanto a loro, i genitori, gli amici, i compagni di classe e tanti curiosi accorsi a scoprire la novità, che hanno gremito l’Aula Consiliare.

Sofia, Matteo, Giulia, Jousef, Christian B., Sara, Vittorio, Asia, Gabriele, Eva, Cristian C. e Ilaria – questi i nomi del nuovo Consiglio – hanno voluto esprimere anche a parole, nel corso dell’evento, la loro determinazione e l’impegno a rendere la città sempre più ‘a misura di bambino’. Che è poi l’obiettivo dichiarato del progetto, avviato nel corso dell’amministrazione precedente e felicemente ‘sbocciato’ grazie al contributo decisivo dell’attuale Consiglio.

Lenola crede fortemente nel ruolo che questi bambini incarnano – sottolinea il sindaco di Lenola, Fernando Magnafico – e, attraverso il loro Consiglio, sceglie concretamente e consapevolmente di scommettere sul contributo che essi offriranno all’intera comunità cittadina. In un’epoca in cui i piccoli centri e i borghi storici sembrano destinati a segnare sempre più il passo, con questo piccolo, ma significativo atto, Lenola vuole ribadire all’intero comprensorio sud Pontino la propria vitalità e presenza, che da oggi si arricchirà periodicamente del contributo di idee, proposte, segnalazioni e azioni di questi nuovi baby-consiglieri”.

L’insediamento del Consiglio delle bambine e dei bambini – aggiunge Emilia Marrocco, assessore allo Sport, Socializzazione e Attività Ludico-ricreative e referente del progetto – è un segnale importante per la nostra realtà cittadina, perché mette al centro del nostro ‘villaggio’ le persone che ne rappresentano il presente e il futuro: attraverso quest’organismo, le idee di chi vive e vede spesso meglio dei ‘grandi’ le potenzialità, le criticità, gli spiragli di miglioramento possibile nella fruizione della città, potranno essere messe a disposizione dell’amministrazione cittadina, che saprà trasformare queste proposte in fatti concreti“.

Alla cerimonia hanno preso parte anche la dr.ssa Marta Letizia, della Direzione Capitale Naturale, Parchi e Aree protette della Regione Lazio, tra i coordinatori del Progetto ‘Lazio, la Regione delle bambine e dei bambini’, e la presidente del Consiglio comunale di Monte San Biagio, Anna Maria Ferreri. Il Consiglio fungerà dunque da strumento di partecipazione ‘dal basso’ e svolgerà il proprio compito, d’intesa con le istituzioni scolastiche, riunendosi ogni 15 giorni presso l’aula consiliare del Comune.

Il Consiglio comunale delle bambine e dei bambini è nato grazie all’adesione di Lenola al progetto ‘La città dei bambini’, avviato nel 1991 per la prima volta dal Comune di Fano (PU) e al quale, durante questi anni, si sono affiancate oltre 100 città in tutt’Italia. Altri tentativi analoghi si sono diffusi anche in Europa e in altri continenti. In Italia, il Parlamento l’ha ratificato con la legge n.176 del 27 maggio 1991.

L’appuntamento presso la Casa Comunale è stato impreziosito anche dall’attribuzione di un riconoscimento speciale, da parte dell’amministrazione comunale, a tutti i giovanissimi allievi e alle insegnanti delle classi quinte elementari della scuola primaria ‘Renzo Tatarelli’, che hanno collaborato alla realizzazione delcortometraggio ‘Oltre i silenzi e le ostilità…’, premiato lo scorso 24 gennaio, al Quirinale, dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, nell’ambito della XVII edizione del concorso cinematografico nazionale ‘I giovani ricordano la Shoah’.

Un ulteriore e importante segnale dell’investimento sulle nuove generazioni che l’amministrazione lenolese intende fare, in maniera determinata e crescente, da oggi e per il prossimo futuro.”

Comments are closed.

h24Social