Pallamano A1, Gaeta prova a fermare il Bolzano ma non ci riesce #VIDEO

La capolista passa per 19-21. Protagonisti i portieri, ma tanti errori da ambo le parti

Pallamano A1, Gaeta prova a fermare il Bolzano ma non ci riesce #VIDEO

Una bella partita quella di sabato pomeriggio al palazzetto dello sport di Fondi tra MFood Carburex Gaeta e Bolzano. La penultima contro la prima della classe, ma ciò non ha impedito di far divertire il pubblico sugli spalti, che ha seguito un gran bel match, almeno sul piano del punteggio. Un secondo atto degno di quel pari sul finale nel girone di andata.

I padroni di casa, infatti, hanno aggredito la partita cercando di non fare scappare nei primi minuti della gara i più forti avversari che dopo i primi 15’ erano avanti 4-6, ma che si sono subito visti rimontare e sorpassare, portandosi sul 7-6. Tanti errori da ambo le parti hanno mantenuto il livello di realizzazioni abbastanza basso, tanto che alla fine della prima parte di gara il punteggio sul tabellone segnava 10-10.

La ripresa non ha raccontato nulla di diverso, se non che la formazione di casa grazie ad una nuova consapevolezza è riuscita ad affrontare il match di petto, riuscendo a mantenersi in più momenti della seconda frazione di gioco sul pari o addirittura sul +1. Al 9’ del secondo tempo, però, il Bozen è passato nuovamente in vantaggio – il primo del secondo tempo – raddoppiando 4’ più tardi. A metà ripresa il punteggio segnava ancora il pari (16-16), ma al 17’ con una grandissima giocata di Aragona – sicuramente il migliore dei biancorossi insieme all’estremo difensore Scavone – i padroni di casa tornavano in vantaggio. Ma a segnare definitivamente la partita ci hanno pensato ancora una volta i troppi errori in fase offensiva e le parate dell’estremo difensore altoatesino Volarevic, sontuoso come sempre e probabilmente colui che ha determinato il successo degli ospiti. Dopo il +1 del 23’, gli ospiti non sono più stati raggiunti, malgrado il Gaeta ci abbia provato fino alla fine. Il punteggio finale di 19-21 la dice lunga anche sui ritmi e sull’equilibrio della gara, malgrado le proteste dei padroni di casa negli ultimi minuti e qualche errore di concentrazione costati punti importanti ai biancorossi.

Non si smuove la classifica per la formazione pontina che rimane penultima a dieci lunghezze e che sabato prossimo ha un match difficilissimo in casa del Trieste.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social