Pedofilia nel residence, la difesa punta sulla perizia psichiatrica

Pedofilia nel residence, la difesa punta sulla perizia psichiatrica

Accusato di aver cercato di abusare sessualmente di due bambini di 6 e 8 anni, un 49enne di Terracina punta ora su una perizia psichiatrica.

Dopo la richiesta di rinvio a giudizio per l’indagato, la difesa ha chiesto un processo con rito abbreviato, allo stato degli atti dunque, condizionato appunto a una perizia, che ora il giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina, Pierpaolo Bortone, ha affidato al dott. Peppino Nicolucci. Si tornerà in aula il prossimo 30 gennaio.

I familiari dei due bambini, della provincia di Frosinone, si sono intanto costituiti parte civile tramite l’avvocato Maria Teresa Ciotti.

Il 49enne, il giorno di Pasquetta dell’anno scorso, entrato di nascosto in un residence di Terracina, avrebbe attirato verso una siepe i due bambini, si sarebbe spogliato e avrebbe cercato di violentare il più grande.

Alla Polizia era stata segnalata la scomparsa dei due piccoli, poi ritrovati dai loro genitori e da alcuni loro amici vicino a un cespuglio.

Accanto ai bimbi c’era l’indagato, che poco prima, dopo essersi denudato, avrebbe preso appunto per le braccia il bambino più grande e avrebbe cercato di violentarlo.

Il 49enne venne subito arrestato e per lui è ora giunto il momento del processo.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social