Pontile petroli, chiesta maggiore trasparenza ai sindaci di Gaeta e Formia

Pontile petroli, chiesta maggiore trasparenza ai sindaci di Gaeta e Formia

Pontile petroli, dall’ Assemblea contro il pontile petroli nel Golfo di Gaeta arriva la richiesta di maggiore chiarezza sull’iter che si sta seguendo e dell’ attivazione di un tavolo di trasparenza.
“Come Assemblea contro il pontile petroli nel Golfo di Gaeta – si legge infatti in una nota –  abbiamo inviato una richiesta ai sindaci delle città di Formia, Gaeta e Minturno perché facilitino un percorso di trasparenza sulla questione pontile, istituendo un tavolo intercomunale periodico di aggiornamento e comunicazione che coinvolga la cittadinanza e i diversi portatori di interesse.

In primis chiediamo che vengano resi pubblici i risultati di quanto discusso tra gli stessi i sindaci delle città costiere del Golfo negli incontri che, come si è appreso dai media locali, si sono tenuti nel mese di dicembre e che hanno avuto come oggetto principale il pontile Eni. Come più volte abbiamo ribadito riteniamo fondamentale un migliore accesso alle informazioni e la partecipare dei cittadini a decisioni di così forte impatto come quelle relative al pontile petroli nel nostro Golfo. Negli scorsi mesi tutti sindaci delle città costiere del Golfo hanno espresso dichiarazioni pubbliche molto chiare in merito alla volontà di affrontare il tema fino in fondo, tutelando la cittadinanza dei territori che amministrano.  Crediamo sia giunto il momento che questo intento si concretizzi a cominciare proprio dalla strutturazione di un rapporto trasparente tra cittadini ed amministrazioni”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
.uffa { text-align: center; } .inner { display:inline-block; }