Il presunto truffatore è una furia: minacce e botte ai carabinieri

Il presunto truffatore è una furia: minacce e botte ai carabinieri

Nel tardo pomeriggio di lunedì, intorno alle 19.30 in via Piave, i carabinieri del Norm di Latina, coadiuvati dagli agenti del quelli della polstato di Latina, hanno tratto in arresto un 42enne del posto. Accusato di una sfilza di reati: violenza, resistenza e oltraggio a un pubblico ufficiale, lesioni personali e danneggiamento.

Le divise erano intervenute su richiesta giunta alla locale centrale operativa da parte di un uomo che si diceva vittima di una truffa da parte del 42enne, un presunto raggiro legato alla compravendita fittizia di un’autovettura.

L’arrestato alla vista dei militari operanti ha iniziato a inveire nei loro confronti con parole offensive e minacciose. Dando subito dopo luogo a un’escalation: ha aggredito gli operanti, provocando a uno di loro lievi lesioni, e nel tentativo di divincolarsi ha anche danneggiato l‘autovettura di servizio del’Arma.

Espletate le formalità di rito, in attesa del processo per direttissima l’arrestato è stato condotto presso il proprio domicilio.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social