Destra Sociale sponsorizza la raccolta firme contro ‘Global compact’ e ‘Fatturazione elettronica’

Destra Sociale sponsorizza la raccolta firme contro ‘Global compact’ e ‘Fatturazione elettronica’

Nei giorni scorsi anche la sezione di Fondi dell’associazione Destra sociale, sodalizio legato a Fratelli d’Italia, ha aderito alla raccolta firme contro il ‘Global compact’ e la ‘Fatturazione elettronica’ scendendo in piazza nel tentativo di fare proseliti.

“Il ‘Global compact’, sancisce il diritto alla migrazione globale, annullando la sovranità dei confini nazionali, mentre la ‘Fatturazione Elettronica’ sarà un altro fardello messo sulle spalle delle piccole e medie imprese italiane”, dichiara il coordinatore cittadino dell’associazione, Alberto Di Fazio. “I cittadini hanno risposto molto bene alla chiamata dell’evento promosso da Fratelli d’Italia. È stata una giornata non solo di raccolta firme, ma anche motivo di confronto costruttivo con i cittadini che lamentano purtroppo sempre le stesse problematiche. Parlando abbiamo cercato di raccogliere anche proposte da parte loro, in ogni ambito, ma soprattutto locale: molte persone raccontano di essere stufe ed esasperate da questa ‘orda’ di extracomunitari da ogni dove, e preoccupati per se stessi e i nostri figli. È prevalso il senso di sconforto e di rabbia da parte di tutti i cittadini che sono intervenuti e che liberamente hanno firmato i moduli della raccolta firme.

In occasione dell’evento – continua Di Fazio – abbiamo ricevuto la piacevole visita di Mario Romanzi, presidente provinciale di Gioventù Nazionale, nonché consigliere di Fdi al comune di Roccagorga. Mentre a Roma presso un gazebo in Viale Europa, il presidente nazionale Giorgia Meloni dichiarava di essere al fianco delle imprese e di scendere in piazza il 12 dicembre alle 11 davanti Montecitorio, contro un provvedimento che le massacra per pagare il reddito di cittadinanza”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social