“Mattinata Fai d’Inverno” al Ponte Borbonico sul Garigliano

“Mattinata Fai d’Inverno” al Ponte Borbonico sul Garigliano

Sono giunte alla VII edizione le “Mattinate FAI d’Inverno”, l’evento nazionale del Fondo Ambiente Italiano dedicato al mondo della scuola, nel quale gli studenti sono chiamati a mettersi in gioco in prima persona per scoprire le proprie città da protagonisti.

La Fondazione ha invitato gli allievi delle scuole di ogni ordine e grado a conoscere il patrimonio storico e artistico del proprio territorio, accompagnati da altri studenti, gli Apprendisti Ciceroni, giovani appositamente preparati, che, indossati i panni dei narratori d’eccezione, raccontano alle classi in visita il valore dei beni aperti e le storie che custodiscono, in occasione delle “Mattinate FAI d’inverno”.

Così, sono stati aperti, gratuitamente e in esclusiva, 170 meravigliosi siti del patrimonio nazionale. Gli studenti hanno avuto l’occasione di partecipare a visite guidate condotte da loro coetanei e di vivere un’insolita esperienza di “educazione tra pari”.

La Delegazione Gaeta/Latina del FAI ha partecipato per la seconda volta a queste giornate e le aperture sono state programmate a Minturno e a Cisterna. Per l’occasione, nel Sud Pontino, è rientrato nel progetto il Ponte Borbonico sul Garigliano.

Evidente la sinergia tra l’Amministrazione Comunale, la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Frosinone, Latina e Rieti (con il supporto della dottoressa Giovanna Bellini), il Comitato “Luigi Giura” e le Dirigenze dell’Istituto Tecnico “Gaetano Filangieri” di Formia e degli Istituti Comprensivi “Antonio Sebastiani” di Minturno e “Marco Emilio Scauro” di Scauri.

Stamane gli studenti del “Filangieri” di Formia, nell’ambito del progetto Alternanza Scuola/Lavoro, guidati dalla professoressa Caterina Di Micco, hanno accompagnato, in visita guidata al Ponte Borbonico, gli alunni delle classi prime delle Scuole Secondarie di Primo Grado di Minturno e di Scauri, che hanno fruito del trasporto gratuito garantito dal Comune.

Il Sindaco Gerardo Stefanelli e l’Assessore Mimma Nuzzo ringraziano il FAI e la Dirigente del “Filangieri” Rossella Monti per l’importante input fornito ai ragazzi delle scuole del territorio: “Solo così – dicono i due amministratori – possiamo recuperare il valore dell’appartenenza e dell’identità territoriale”.

Inaugurato nel 1832, il Ponte Borbonico Real Ferdinando sul Garigliano è stato il primo ponte sospeso in Italia e il secondo in Europa. Dopo essere stato danneggiato durante la seconda guerra mondiale, è stato restaurato con un progetto di archeologia industriale finanziato dalla Comunità Europea.

 

Comments are closed.

h24Social