VIDEO – Quattro rapine in sequenza: due arrestati dopo inseguimento

VIDEO – Quattro rapine in sequenza: due arrestati dopo inseguimento

Quattro rapine in altrettanti comuni a cavallo tra la provincia di Latina e la Ciociaria. Consumatesi sul filo dei secondi una dietro l’altra, nell’arco di poco più di 12 ore. Con lo stesso modus operandi: l’irruzione presso delle stazioni di servizio semi-deserte, i soldi arraffati a manciate, poi la fuga a bordo di un Suv. Colpi a quanto pare riconducibili in toto a due 30enni appena arrestati, uno pontino e l’altro ciociaro. Sono finiti in manette sabato, a margine di una rapina avvenuta a Frosinone e che aveva fruttato circa 200 euro. Solo l’ultima di una sequela che secondo le prime ricostruzioni aveva preso il via mezz’ora prima della mezzanotte di venerdì. 

Rapina a Patrica

RAPINA A PATRICA: NON CI FERMIAMO Questa notte purtroppo siamo stati vittime di una rapina nel nostro impianto di Patrica. Per fortuna i due malviventi se ne sono andati senza fare del male a nessuno e dopo poche ore sono stati arrestati dalla Polizia. Nonostante lo spavento, sappiate che non ci siamo fermati neanche per un minuto. I nostri ragazzi vi aspettano come sempre per offrirvi il nostro servizio unico h24. Ricorda che noi METTIAMO IL CUORE NEL TUO MOTORE newenergycarburanti.it 🔥

Pubblicato da New Energy Carburanti su Sabato 24 novembre 2018

(Le immagini della rapina a Patrica)

Gli arrestati, uno residente a Lenola, l’altro a Ceccano, avrebbero esordito a Patrica, nel frusinate, presso il distributore New Energy Carburanti. Come nei tre colpi successivi, i malviventi sono arrivati a bordo di un Bmw serie X1: neanche il tempo di fermare il Suv, e sono scesi aggredendo il benzinaio, derubato di un borsello contenente secondo le stime a caldo 1500 euro.

Gli stessi banditi avrebbero poi passato il confine provinciale, per palesarsi alle 5.30 di sabato alla stazione di servizio Eni lungo via Appia lato Monte San Biagio, nel territorio di Fondi. Qui, con uno dei due armati di coltello, ecco l’assalto al bar, dove in quei momenti oltre a un dipendente era presente un cliente. Duecento euro di bottino, e una nuova fuga. Seguita da un’altra tappa giusto a pochi chilometri di distanza, nel territorio di Lenola.

Nel mirino questa volta il bar-tabacchi “La Dolce Vita”, in zona San Martino. Intorno alle 18, a quanto pare medesimo copione dell’assalto di mezz’ora prima, assicurandosi un bottino stimato in 400 euro.

Mentre poliziotti e carabinieri avevano esteso le ricerche dei fuggitivi sempre più ad ampio raggio, indirizzandosi verso un’unica mano dietro la sequela di raid, c’è stata la quarta rapina, quella a Frosinone. Rivelatasi decisiva. Stando alle ricostruzioni investigative, la coppia di 30enni è entrata in azione sullo sfondo del distributore di viale America Latina, finendo però nella rete delle forze dell’ordine.

Sono stati intercettati da una Volante mentre tentavano di far perdere le proprie tracce, dando luogo a un inseguimento al cardiopalmo, culminato con il fermo del 30enne pontino. Il presunto complice non c’era, ma è stato individuato e quindi arrestato a stretto giro, nei pressi della sua casa di Ceccano.

 

 

 

 

 

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social