Dalla voragine “mangiauomini”, ai fiumi esondati: il report del Centro Coordinamento Soccorsi

Dalla voragine “mangiauomini”, ai fiumi esondati: il report del Centro Coordinamento Soccorsi

Da domenica mattina è attivo, presso la Prefettura di Latina, è attivo il Centro Coordinamento Soccorsi impegnato nella gestione dell’emergenza maltempo, che ha determinato varie criticità in diverse zone della provincia di Latina. 

In particolare, a causa delle persistenti piogge, si è verificata sulla SR 148 “Pontina”, all’altezza del km 97.700, nel territorio del comune di Terracina, l’apertura di una voragine larga circa 20 metri e profonda 7 metri, che ha coinvolto due autovetture e portato a un ferito e a un disperso, l’imprenditore terracinese Valter Donà.

A causa dell’ingrossamento del fiume Sisto, il sindaco di Pontinia ha disposto la chiusura al traffico del ponte sulla Migliara 48. Sempre a Pontinia, sulla strada della Foiella, sono stati trasferiti circa 300 capi di bestiame da un’azienda agricola. Successivamente I’Anas ha disposto la chiusura della S.S. 7 Appia dal chilometro 96,200 al chilometro 97 a causa di un cedimento dell’argine, per la tracimazione del Canale di Navigazione. Sono, inoltre, pervenute segnalazioni riguardanti l’esondazione del fiume Amaseno tra i comuni di Priverno e Sonnino, nonché allagamenti a Sabaudia provocati dagli affluenti del Canale Nocchia.

Per quanto concerne la viabilità provinciale, fortemente compromessa dagli eventi sopra descritti, ha avuto luogo, nel pomeriggio in Prefettura, un incontro con l’assessore regionale ai Lavori pubblici, al quale hanno preso parte i rappresentanti degli Enti proprietari delle strade e il rappresentante del Compartimento per il Lazio e I’Umbria della Polizia Stradale. Al termine, si è tenuta una riunione tecnica, nella quale sono stati definiti i percorsi alternativi, che si uniscono in allegato, che dovranno essere utilizzati fino al ripristino della viabilità interrotta.

Comments are closed.

h24Social