Formia, successo per l’iniziativa “Puliamo il mondo 2018” (#FOTO)

Formia, successo per l’iniziativa “Puliamo il mondo 2018” (#FOTO)
La campagna “Puliamo il mondo 2018” di Legambiente è arrivata a Formia.  Sabato 17 novembre gli alunni degli istituti comprensivi Pollione, Mattej ed Alighieri, le associazioni Gianolamare, Comitato Civico Mamurra e Fare Verde e tanti  cittadini volontari si sono ritrovati  a Gianola per ripulire un tratto di spiaggia del lungomare e il Parco De Curtis.
Finalità dell’evento, frutto della collaborazione fra il comune di Formia, Legambiente Circolo Verde Azzurro Sud Pontino e la Formia Rifiuti Zero, porre l’accento sull’importanza del rispetto del bene comune e dell’ambiente che ci circonda.
Ieri in tanti si sono presentati all’appuntamento per dare il loro contributo per ripulire un luogo simbolo di un intero quartiere.  Tra i presenti anche il  gruppo politico di Formia città in Comune,  rappresentato dai consiglieri comunali Daniele Nardella e Fabio Papa, oltre ad altri esponenti dell’ Amministrazione come  la delegata alla disabilità Anna Casilli, l’assessore alle politiche giovanili  Alessandra Lardo e quello all’urbanistica Paolo Mazza.
L’Assessore Lardo ha consegnato personalmente alle insegnanti degli oltre 70 studenti presenti l’attestato di ringraziamento di Legambiente per aver partecipato.

Nelle parole di Daniele Nardella la soddisfazione di aver contribuito alla riuscita della manifestazione:

“È stato esaltante ed incoraggiante condividere l’entusiasmo di tanti volontari, in particolare dei ragazzi delle scuole di Formia. Queste iniziative devono educare, formare e sensibilizzare sempre più affinché possano essere loro generazioni maggiormente pro ambiente rispetto alle precedenti. Dobbiamo come cittadini e amministratori fare tutti di più e meglio impegnandoci tutti i giorni per consegnare ai nostri figli e nipoti un territorio migliore di quello abbiamo ereditato noi.”
Puliamo il Mondo è l’edizione italiana di Clean up the World, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo, l’iniziativa italiana è patrocinata dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Commissione Europea Rappresentanza in Italia, UPI (Unione Province Italiane), Federparchi, Unep (Programma per l’Ambiente delle Nazioni Unite).

Comments are closed.

h24Social