Finanziamento ok, anzi no: lo scivolone social del sindaco sulle telecamere

Finanziamento ok, anzi no: lo scivolone social del sindaco sulle telecamere

Monte San Biagio Civica, per bocca de coordinatore Guglielmo Raso, torna sullo scivolone social del sindaco monticellano, che annunciava un ok al nuovo impianto di videosorveglianza nell’ambito del “Decreto Salvini”. Ok mai arrivato, però: nessun finanziamento

*L’avvocato Raso*

“Con un post su suo profilo Fb, ieri il sindaco Carnevale testualmente dichiarava: ‘Un altro grande traguardo per garantire più sicurezza nel nostro Comune è stato raggiunto. A seguito  dell’installazione delle telecamere di video sorveglianza nel parcheggio antistante la stazione ferroviaria, è stato finanziato con il decreto ‘Salvini’ il nostro progetto esecutivo di euro 102.153,60 per l’installazione di un’ulteriore rete di video sorveglianza nei punti nevralgici del nostro territorio. È un nostro dovere garantire più sicurezza.

Dopo il comunicato di Monte San Biagio Civica, che smascherava la falsità della notizia, il sindaco, anziché dare gli opportuni chiarimenti  alla cittadinanza, oggi ha modificato lo stesso post in cui parlava di finanziamento ottenuto, incassando oltre 100 like e commenti positivi nel modo che segue: “Un altro grande traguardo per garantire più sicurezza nel nostro Comune è stato raggiunto. A seguito dell’installazione delle telecamere di video sorveglianza nel parcheggio antistante la stazione ferroviaria, è stato ammesso nella graduatoria dei progetti finanziabili del decreto ‘Salvini’ il nostro progetto esecutivo di euro 102.153,60 per l’installazione di un’ulteriore rete di video sorveglianza nei punti nevralgici delIo nostro territorio. È un nostro dovere garantire più sicurezza”.

Riteniamo a dir poco scorretto che il sindaco modifichi un post con il quale, solo grazie ad una notizia falsa, ha raccolto elogi e commenti positivi, anziché pubblicare un altro post dove smentisca il precedente. Questa non è informazione corretta e veritiera. I cittadini hanno diritto ad essere informati in maniera trasparente, senza ‘trucchetti’ e sotterfugi.
A questo punto, dica il sindaco perché nella giornata di ieri (giovedì, ndr) abbia parlato di ‘finanziamenti ottenuti’ e perché abbia oggi (venerdì, ndr) modificato il post senza pubblicare una precisa e separata smentita. E soprattutto, chiarisca che il nostro comune è il n. 2137 in graduatoria”.

Ecco le schermate con le modifiche ‘incriminate’:

Comments are closed.

h24Social