I problemi degli agricoltori dell’Agro Pontino: incontro col leghista Comencini

I problemi degli agricoltori dell’Agro Pontino: incontro col leghista Comencini

L’associazione Laboratorio Sabaudia, per il tramite del presidente Paolo Mellano, si è schierata al fianco degli agricoltori pontini dopo aver appreso “le profonde ed enormi difficoltà nella ricezione di beni (acqua per irrigazione) e servizi profumatamente pagati sempre più a caro costo, al Consorzio di Bonifica dell’Agro Pontino”. Gli imprenditori agricoli, ricordano dall’associazione, “avevano lamentato una assurda storia nel corso di una trasmissione televisiva locale ‘Monitor’, andata in onda nel corso dell’estate scorsa che ha toccato la sensibilità di molti”.

Per questo motivo l’onorevole Vito Comencini, in forza alla Lega, chiamato dall’associazione Laboratorio Sabaudia, nella serata del 5 novembre ha preso parte all’incontro con gli agricoltori dell’Agro Pontino svoltosi nella sala riunione dell’azienda agricola “Oltre il Kiwi”, diretta da Federica Ferrari. Presente, informano Mellano e i suoi sodali, “tutto il gruppo degli agricoltori dei tre bacini che ormai da 18 mesi non mollano la presa per ricevere risposte dal Consorzio di Bonifica”. Il parlamentare, nel corso della serata ha potuto ascoltare e conoscere le problematiche rappresentate dagli imprenditori agricoli pontini a seguito di alcune inefficienze del Consorzio. Comencini, conoscitore della materia per diretta esperienza pregressa, ha voluto ascoltare quanto già rappresentato il 20 settembre al Prefetto di Latina da Federica Ferrari in rappresentanza di AGROCEPI, Stefano Giammatteo, presidente di ASPAL Lazio, e dal generale Carmine Bennato, responsabile del settore fiscale dell’associazione Cusu, peraltro dopo aver già esposto il tutto in una precedente riunione tenutasi ad agosto 2018. “Le stesse foto, documenti e la relazione riassuntiva riguardanti il problema della siccità, delle possibili esondazioni e delle esorbitanti cartelle esattoriali”, fanno sapere dall’associazione Laboratorio Sabaudia. “In particolare, sono stati trattati temi che vanno dall’utilizzo dell’acqua per irrigazione, al Costo del personale per l’INPS, ancora il crollo del prezzo di vendita al campo del prodotto agricolo come anche la copertura assicurativa contro gli eventi calamitosi che troppo spesso ormai colpiscono anche i territori del Lazio”.

“Di fronte a siffatto entusiasmo costruttivo da parte degli agricoltori, che moltissimo hanno apprezzato il parlamentare che da Verona si è messo subito a disposizione, l’incontro – evidenziano gli organizzatori – si è concluso con la volontà dell’onorevole Comencini di approfondire le tematiche al fine di suggerire eventuali vie alternative tese ad ottenere un miglioramento della condizione lavorativa degli imprenditori agricoli e allevatori, tanto a cuore ai politici della Lega, sanando le discrasie emerse tra associati e il Consorzio dell’Agro Pontino”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social