Maltempo, una frana distrugge gli antichi vigneti del Fieno

Maltempo, una frana distrugge gli antichi vigneti del Fieno

Una frana, causata dal maltempo che nei giorni scorsi ha flagellato anche Ponza, ha distrutto i vigneti settecenteschi di Punta Fieno.

Fango e massi, riversatisi a valle, hanno danneggiato pesantemente le coltivazioni di biancolella, ulivi e piante secolari di lauro e melograno soprattutto nei terreni delle Antiche Cantine Migliaccio, dell’anziano contadino ponzese Liberato Mazzella e del poeta Antonio De Luca.

Il maltempo sull’isola ha poi provocato anche altre due frane nella zona della Torretta e delle Piscine Naturali e il sindaco Francesco Ferraiuolo ha vietato l’accesso al sentiero che conduce dal Villaggio dei Pescatori al mare.

Il consiglio comunale ha intanto deciso di chiedere alla Regione Lazio e all’Autorità di Bacino di rivedere il Piano di assetto idrogeologico, che attualmente considera come pericoloso il 97% della costa di Ponza, un freno all’edilizia e alle attività balneari, con l’obiettivo di far allentare alcuni vincoli.

Comments are closed.

h24Social