Bollette “da inchiesta”, Acqualatina multata per quasi 250mila euro

Bollette “da inchiesta”, Acqualatina multata per quasi 250mila euro

Una multa salata ad Acqualatina da parte dell’Arera, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente. Sulla scorta degli esiti di alcune indagini avviate nel 2014, anche con una visita ispettiva della Guardia di finanza, nei giorni scorsi l’Authority ha elevato al gestore del servizio idrico della provincia di Latina una sanzione amministrativa pecuniaria da 248mila euro per presunte, pesanti violazioni rispetto le prescrizioni della legge numero 481 del 1995.

Nello specifico, si tratta di 193mila euro per violazioni della regolazione rispetto alla raccolta dati e alle procedure del Metodo Tariffario Transitorio atto alla determinazione delle tariffe del servizio idrico integrato, di 36mila euro per delle violazioni in materia di trasparenza di fatturazione, e di 19mila euro per violazioni in materia di corrispettivi del servizio di depurazione (QUI LA DELIBERAZIONE DI ARERA NEL DETTAGLIO).

Primi a rendere noto pubblicamente noto l”inciampo’ di Acqualatina, il Comitato Acqua Pubblica di Aprilia. Tornato tra un dettaglio e una sottolineatura a puntare il dito.

A PAGINA 2 – L’INTERVENTO DEL COMITATO ACQUA PUBBLICA

Pagina: 1 2

Comments are closed.

h24Social