Fondi, un orto esplosivo: spunta una bomba di guerra. Area interdetta

Fondi, un orto esplosivo: spunta una bomba di guerra. Area interdetta

Ad oltre settant’anni dalla fine del secondo conflitto mondiale, ancora echi di guerra: la terra continua a restituire bombe inesplose. L’ultimo ordigno bellico in provincia di Latina, solo ennesimo di una serie che sembra infinita, è stato rinvenuto a Fondi, in un orto proprio nei pressi della provinciale per Sant’Anastasia, alla periferia della città. 

A fare la scoperta, venerdì mattina, l’affittuario del terreno, su cui affacciano anche un paio di villini. Per anni e anni lui, il padrone del piccolo fondo tanti erano passati sopra la bomba senza averne il benché minimo sospetto, anche zappa alla mano.

Il residuato, sembra di fabbricazione americana, è venuto alla luce grazie al maltempo, come molte altre volte, portando subito le autorità a interdire l’area. Dove dal giorno del rinvenimento e della venuta degli agenti della polizia locale, campeggiano i nastri biancorossi e una scritta a caratteri cubitali: “Pericolo”.

Informata con una nota la Prefettura, si è adesso in attesa della venuta degli artificieri in forza al 21esimo Reggimento Genio Guastatori di Caserta: gli specialisti dell’esercito si occuperanno della bonifica del sito e del successivo brillamento della bomba in data da destinarsi. L’orto per adesso rimarrà come una santabarbara.

 

Comments are closed.

h24Social