Itri, i Passionisti si preparano alla Festa del loro fondatore San Paolo della Croce

Itri, i Passionisti si preparano alla Festa del loro fondatore San Paolo della Croce

La comunità passionista di Itri si sta preparando alla festa in onore di San Paolo della Croce, che si terrà, quest’anno, domenica 21 ottobre 2018. Da ieri, domenica 7 ottobre, è esposta la statua del santo, sistemata sull’artistico tosello, realizzato dall’addobbatore, Antonio Lebone. Il piccolo comitato che organizza la festa annuale, in sintonia con i padri è al lavoro per preparare il tutto.

Infatti, per una degna celebrazione della festa religiosa in onore del grande apostolo del Crocifisso, che fu eremita per vari mesi al Santuario della Civita, nel 1726, e precedentemente aveva fatto una lunga esperienza, sempre di eremita, con il fratello Giovanbattista, alla Romitorio della Madonna della Catena in Gaeta, i passionisti terranno un triduo di preparazione spirituale, incentrato sulla presentazione della santità di Paolo della Croce, sul Carisma dei Passionisti, sull’Annuncio missionario. Essendo nel mese di ottobre, dedicato alla preghiera per le missioni, la festa di San Paolo della Croce, è finalizzata proprio alla riscoperta della predicazione della Parola della Croce, punto centrale dell’esperienza carismatica e apostolica di Paolo Danei.

Nel presentare alla stampa la festa di quest’anno 2018, padre Antonio Rungi, delegato episcopale per la vita consacrata dell’arcidiocesi di Gaeta, missionario, vice-superiore della comunità passionista di Itri-Civita, scrive: “La Festa in onore di San Paolo della Croce, Fondatore dei Passionisti, quest’anno 2018 assume un significato particolare, per due avvenimenti religiosi importanti: la celebrazione del Sinodo dei Vescovi sui giovani e il Capitolo Generale della Congregazione della Passione, entrambi in svolgimento a Roma. Nella preparazione alla festa e nello stesso giorno di festa – precisa padre Rungi – in onore del grande apostolo di Gesù Crocifisso del secolo XVIII, siamo tutti chiamati a riflettere sulla nostra vocazione alla santità. La personale risposta a Dio –sottolinea il delegato episcopale – che ci chiama a vivere in comunione con Lui e con i fratelli deve avere la stessa intensità e lo stesso fervore spirituale ed apostolico di San Paolo della Croce. Non ci sia in noi e per noi “altro vanto che nella croce del Signore nostro Gesù Cristo, per mezzo della quale il mondo per me è stato crocifisso, come io per il mondo” (Gal 6,14). Alla scuola di San Paolo Apostolo e della Croce –conclude padre Antonio Rungi – vogliamo imparare l’umiltà della croce e l’amore per Colui che sulla croce ha versato il suo sangue per tutti noi. Raccomandava S.Paolo della Croce a tutti: “Abbiate in voi un cuore compassionevole verso i poveri, soccorrendoli e pregando Dio per loro”.

Definito il programma dettagliato della preparazione alla festa religiosa di San Paolo della Croce, secondo questo calendario di celebrazioni:

Giovedì 18 Ottobre 2018

Ore 7,00: Santo Rosario—Ore 7,30 S. Messa. Ore 17.00: Esposizione di Gesù Sacramentato. Ore 17,30: Santo Rosario-  Ore 18.00: S.Messa. A conclusione il ricordo del Transito di S.Paolo della Croce e la lettura del Testamento spirituale.

Venerdì 19 Ottobre 2018

Festa liturgica di San Paolo della Croce

Ore 7,00: Santo Rosario—Ore 7,30 S. Messa solenne

Ore 17,30: Santo Rosario-  Ore 18.00: S.Messa solenne con panegirico.

 Sabato 20 Ottobre 2018

Ore 7,00: Santo Rosario—Ore 7,30: S. Messa solenne

Ore 17,30: Santo Rosario-  Ore 18.00: S.Messa prefestiva.

 Domenica 21 Ottobre 2018—FESTA RELIGIOSA DI SAN PAOLO DELLA CROCE

Ore 7,30: Santo Rosario— Ore 8.00: S.Messa solenne.

Ore 17.00: Processione con la Statua del Santo.

Ore 18,00: Messa solenne con panegirico sul Santo. Bacio della Reliquia.

Ore 19.30: Momento di fraternità e a seguire fuochi artificiali.

 La comunità passionista invita tutti i fedeli di Itri e dei paesi vicini, dove san Paolo della Croce ha lasciato il suo segno della sua presenza, direttamente o indirettamente, quale Gaeta, Fondi, Formia, Lenola, Pastena, Campodimele a prendere parte alle celebrazioni in onore di questo santo, particolarmente sentito nella devozione popolare degli itrani.

Comments are closed.

h24Social