L’antica Norba, la Pompei del Lazio

Concluso il ciclo di tre incontri al museo, in collaborazione con la Compagnia dei Lepini

L’antica Norba, la Pompei del Lazio

Con “Olio per illuminare, olio per cucinare” sabato 27 ottobre si è concluso il ciclo di tre incontri del progetto regionale “Città lepine” presso il museo civico del Comune di Norma.

Erano presenti gli assessori regionali Enrica Onorati, delegata all’Ambiente e all’Agricoltura, e Lorenza Bonaccorsi, delegata alle Pari opportunità e al turismo, inoltre Quirino Briganti, Presidente della Compagnia dei Lepini, ente promotore del progetto stesso, il vice sindaco e assessore alla Cultura Elisa Ricci, gli assessori Luca De Mei e Alfonso Cappelletti, la direttrice scientifica del museo Stefania Quilici Gigli e il funzionario archeologo SABAP Fr Lt Ri, Francesco Di Mario.

In una Sala delle muse affollata di pubblico, al centro di questo incontro si è parlato delle lucerne rinvenute nel sito archeologico e, per l’occasione, esposte al pubblico, oltre alle peculiarità di Norba e quindi l’uso dell’olio nell’Antica città nota come la Pompei dei Lepini e del Lazio.

“L’amministrazione Tessitori – afferma l’assessore alla Cultura Elisa Ricci – è consapevole dell’importanza e del significato in termini di responsabilità che comporta avere un luogo così importante all’interno del proprio territorio, viste anche le scarse risorse economiche. Per questo dal 2016, come assessorato, abbiamo intrapreso e intensificato la collaborazione con la Compagnia dei Lepini e con la Soprintendenza ai Beni Archeologici nella convinzione che soltanto lavorando in sinergia si può fare il bene di Norba, di Norma e delle strutture culturali come quella del museo civico Annibale Saggi”.

“Il nostro territorio – dichiara Ricci – va inteso all’interno di un panorama più complesso come quello dei Lepini, al fine di avere un’importanza sempre più incisiva in termini di turismo all’interno della Regione Lazio. Un pensiero ampiamente condiviso e rimarcato da entrambi gli assessori regionali che riconoscono la bellezza storico-culturale di questa parte della regione, la quale ha solo bisogno di essere valorizzata, raccontata e vissuta in termini turistici”.

Nell’ambito dello stesso progetto sono stati convolti gli alunni dell’istituto comprensivo “Donna Lelia Caetani” di Norma-Sermoneta i quali hanno indossato i panni delle guide turistiche e hanno raccontato di Norba e descritto l’antica olearia all’interno del museo; una metodologia scelta dall’amministrazione comunale per avvicinare le nuove generazioni alla conoscenza e al rispetto del proprio paese.

Comments are closed.

h24Social