#ioleggoperché: aderisce al progetto anche l’istituto Gobetti-de Libero

#ioleggoperché: aderisce al progetto anche l’istituto Gobetti-de Libero

Più di 2 milioni di bambini e ragazzi coinvolti, oltre 9mila scuole, 2.130 librerie mobilitate su tutto il territorio nazionale e 3mila messaggeri volontari: sono questi i numeri straordinari di #ioleggoperché, il grande progetto sociale promosso e coordinato dall’Associazione Italiana Editori (AIE) per la creazione e il potenziamento delle biblioteche scolastiche. L’iniziativa, avviata lo scorso 20 ottobre, è realizzata in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), l’Associazione Librai Italiani (ALI), il Sindacato italiano Librai e Cartolibrai (SIL), l’Associazione Italiana Biblioteche (AIB) e il Centro per il Libro e la Lettura, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC), il supporto di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori e il sostegno della Lega Serie A e Lega B.

Fino al 28 ottobre nelle 2.130 librerie che hanno aderito al progetto e hanno dato vita a più di 16mila gemellaggi con le scuole, largo a tutti coloro che vorranno donare un libro a una scuola, scegliendo un titolo che ritengono immancabile in una biblioteca scolastica tra quelli suggeriti dagli istituti o semplicemente in base alle proprie preferenze. Sono ben 100.000 i libri messi già a disposizione dagli editori , a cui si aggiungeranno le donazioni del pubblico. I volumi donati dalle case editrici saranno poi suddivisi e distribuiti entro la fine dell’anno scolastico, a marzo 2019, alle scuole che ne faranno richiesta.

Tra le scuole di Fondi si è iscritto a partecipare l’istituto di istruzione superiore Gobetti-de Libero, che oltre ad avere degli alunni che nel corso della settimana faranno promozione delle donazioni di libri presso le tre librerie gemellate, Mondadori, Il Pavone, Il Seme, ha organizzato un evento che si terrà sabato. Si tratta della presentazione del libro Come fuscelli nel vento di Nicola Reale e Cosmo Di mille che si svolgerà alle 17 presso la sala di Palazzo Caetani, evento a cui la cittadinanza è invitata a partecipare.

“È incoraggiante e anche emozionante vedere crescere questa iniziativa non solo nei numeri, ma anche nei riscontri positivi delle scuole, che usano i libri e li mettono a disposizione dei bambini e dei ragazzi. I libri fanno crescere le persone e, con loro, i territori a cui appartengono”, rimarca il dirigente dell’istituto della Piana, la professoressa Miriana Zannella. “Tantissime saranno – come sempre – le iniziative e gli incontri con gli autori che fanno di #ioleggoperché il più grande evento nazionale di promozione della lettura”.

Dopo il grande successo dello scorso anno, anche per questa edizione #ioleggoperché ha invitato le scuole a iscriversi al contest che premierà la loro creatività nel divulgare la campagna e incentivare le donazioni in libreria. Sono centinaia le scuole partecipanti che concorreranno, in collaborazione con i librai, per aggiudicarsi uno dei 10 buoni del valore di 1.500 euro messi in palio per questa edizione, con il supporto di SIAE, per l’acquisto di libri in libreria.

Comments are closed.

h24Social