Danno erariale, assolto il dirigente comunale Masiello

Danno erariale, assolto il dirigente comunale Masiello

Assoluzione in appello per l’ing. Emilio Masiello, dirigente del settore lavori pubblici del Comune di Gaeta, in primo grado condannato dalla Corte dei Conti a risarcire diecimila euro all’ente locale.

Masiello era stato mandato a giudizio con l’accusa di danno erariale, per una serie di debiti fuori bilancio relativi a contenziosi finiti con il Comune costretto a pagare vari risarcimenti.

Nello specifico, l’ente ha dovuto risarcire la Bruni Industrie Mobili srl per i danni subiti da un allagamento e alcuni cittadini per incidenti subiti a causa del cattivo stato di strade e marciapiedi.

Sempre per debiti fuori bilancio era poi stato mandato a giudizio l’architetto Bonaventura Pianese, relativamente a un contenzioso che vedeva coinvolto il Consorzio Acquedotti Riuniti degli Aurunci.

La Procura contabile aveva chiesto a Masiello di risarcire quasi 63mila euro e a Pianese di risarcire quasi 20mila euro.

L’architetto Pianese era stato però assolto dalla Corte dei Conti del Lazio e Masiello, ritenuto responsabile di danno erariale solo per il risarcimento dovuto dall’ente locale alla Bruni, al termine di un giudizio in cui l’ente era rimasto contumace, era stato condannato a risarcire 10mila euro.

In appello è arrivata anche per lui l’assoluzione e il risarcimento per le spese legali sostenute.

Comments are closed.

h24Social