Record di presenze per la Fiera della Ricalata, a Cisterna torna la tradizione

Record di presenze per la Fiera della Ricalata, a Cisterna torna la tradizione

Grande successo per il ritorno in centro della Ricalata. La storica fiera dei cisternesi che rievoca l’autunnale discesa a valle di greggi e mandrie, quest’anno ha registrato numeri da record.

Decine le associazioni coinvolte dagli organizzatori, un centinaio le bancarelle dislocate nelle vie principali della città (molte delle quali con prodotti di artigianato e antiquariato), migliaia i cittadini che hanno partecipato al fitto calendario di attrazioni ed attività inaugurato venerdì mattina con le scolaresche e culminato con la fiera vera e propria di ieri, domenica 21 ottobre.

Dal Villaggio del Buttero e la Fattoria didattica, allestiti presso l’area ex Capannelle con protagoniste le associazioni di butteri cisternesi, fino all’esposizione di macchine agricole d’epoca nel parcheggio antistante il Palazzo dei Servizi, passando per le numerose attività organizzate a Palazzo Caetani, tutto è stato centrato sulla riscoperta della Storia e delle Tradizioni cisternesi. E, a proposito del cinquecentesco palazzo simbolo della città, in concomitanza con la giornata dell’apertura delle Dimore Storiche del Lazio, presso il Museo del Buttero, la Pinacoteca, le Sale affrescate e le Grotte, sono state registrate oltre quattromila visite. A queste si aggiungono le partecipazioni all’evento curato dall’associazione Pasticceri di Cisterna, che con le loro tre torri farcite con oltre settemila bignè e con il Dolce del Buttero, hanno stupito e deliziato i visitatori. Successo anche per la mostra fotografica digitale d’epoca a cura dell’Associazione Esso Chissi de Cisterna e per quella d’arte allestita da Dimensione Futura nelle sale Merolla e Mimosa.

Spazio anche per la moda e la musica con i seguitissimi eventi serali organizzati dalla Fit Dance 2001.

Sempre nel segno della valorizzazione delle tradizioni, amministrazione comunale e Pro Loco domenica pomeriggio hanno omaggiato con una targa ricordo Angelo Pirazzi, cisternese che pratica ancora il mestiere di Buttero in una azienda agricola del territorio.

“E’ stato un successo completo – commenta l’assessore al Commercio, Andrea Tagliaferro – segno che Cisterna voleva questo ritorno in centro della nostra storica Fiera che negli ultimi 25 anni si stava riducendo ad una sorta di mercato straordinario.

Un lavoro molto impegnativo che abbiamo iniziato a programmare dalla fine dello scorso agosto. Il tutto grazie alla meticolosa organizzazione dell’associazione Pro Loco in particolare del Presidente Andrea La Ricci che ha curato l’Evento. Un format che riutilizzeremo anche fra sei mesi in occasione della fiera dell’Ascensione. Ringrazio in primis il Sindaco, Mauro Carturan, per la consueta fiducia e disponibilità, poi i consiglieri delegati Sambucci, Contarino e Filippi che hanno collaborato fattivamente per la riuscita della manifestazione e in particolare Massimiliano Leoni che ha voluto fortemente il ritorno di questa tradizione al centro di Cisterna”.

 

 

 

 

Comments are closed.

h24Social