(Ida) Meglio… per niente: aspettando Franzini, dal M5S stroncano il lavoro dell’ex assessora

(Ida) Meglio… per niente: aspettando Franzini, dal M5S stroncano il lavoro dell’ex assessora

“Turismo e Sviluppo Economico. Non due deleghe qualsiasi ma probabilmente le più importanti per una città come Formia, che vi basa la sua vita economica, erano state assegnate a un assessore in stand by, pronto ad abbandonare l’amministrazione comunale alla prima buona occasione”. Lo dichiarano senza mezzi termini dal meetup Formia 5 Stelle, che così analizza le recentissime dimissioni dell’assessore Ida Meglio, forfait motivato in un comunicato diffuso dall’amministrazione da una circostanza sopraggiunta: “Una nuova proposta di lavoro che la vedrà responsabile marketing e comunicazione di una azienda in ambito sportivo a tempo indeterminato”, spiegavano dal Comune.

Sottolineano i grillini formiani: “Ottimo, siamo tutti felici per il futuro dell’assessore ‘a tempo determinato’ ma restiamo ancora una volta perplessi dall’ennesimo scivolone dell’amministrazione dopo il dietrofront sui parcheggi, che dovevano essere pubblici e saranno privati, la vicenda che ha riguardato la mensa scolastica, il parcheggio multipiano ancora inaccessibile ai disabili e altre criticità su cui il meetup Formia 5 Stelle sta lavorando per renderle note alla città. Quello che al momento maggiormente ci delude dell’amministrazione è l’atteggiamento. Che nel migliore dei casi possiamo addurre a inesperienza – aggiungono dal meetup -, ma che tanto ci sembra scarsa onestà intellettuale forse figlia del grande risultato elettorale di giugno. Passi l’assessore in cerca di un’opportunità di lavoro migliore, anche se ci fa sorridere l’ingenuità con cui gli è stato affidato l’incarico, abbiamo sbarrato gli occhi quando abbiamo letto i suoi saluti: ‘Dopo tre mesi di intenso e proficuo lavoro, di progetti condivisi e di piccoli passi importanti devo rassegnare le mie dimissioni’. E subito dopo: ‘Ho cercato di svolgere – seppur per poco tempo – il mandato con tenacia, umiltà, correttezza, mettendo a disposizione dell’intera comunità, divenuta nel frattempo anche la mia comunità, le mie competenze ed il mio tempo, sottraendolo sempre di più alla mia crescita professionale e spesso anche alla mia famiglia’. Ecco, noi per curiosità abbiamo deciso di andare a vedere sull’Albo Pretorio cosa ha prodotto l’assessore e il quadro, nostro malgrado, è stato a dir poco desolante. Se dal punto di vista del turismo Formia ha vissuto solo delle poche iniziative finanziate dalla scorsa giunta e messe in piedi grazie, soprattutto alla buona volontà e sacrifici delle associazioni, oltre che dei privati che malgrado tutto ancora investono su questa città, dal punto di vista dello sviluppo economico, Formia ha vissuto un altro anno di recessione. Certo – aggiungono dal Meetup – , non era normale aspettarsi il contrario da una Giunta appena insediata ma addirittura rivendicare la scelta di un assessore che ha preferito andarsene piuttosto che portare a conclusione un percorso di cinque anni, ben retribuito, appena iniziato, stimolante e probabilmente con una vita più lunga di tante aziende private che a cinque anni di vita non arrivano, ci pare seriamente una follia. Vedremo quanto saprà resistere il prossimo incaricato, già indicato dalla sindaca in Kristian Franzini, e da cui ci attendiamo, quando scioglierà le proprie riserve, quel cambio di passo a cui tutta la città anela. A onore del vero va detto che quella volta che fu chiamato a ricoprire un incarico simile, sotto una giunta Bartolomeo – chiude il Meetup Formia 5 Stelle -, anche lui non durò più di qualche mese”.

Comments are closed.

h24Social