Jazzflirt, Mo Daviau presenta “Aspettare valeva la pena”

Jazzflirt, Mo Daviau presenta “Aspettare valeva la pena”

Karl Bender ha quarant’anni, un passato da chitarrista in una rock band di discreto successo negli anni Novanta, una passione maniacale per la musica e un bar per niente alla moda a Chicago. Un giorno, cercando i suoi vecchi anfibi, scopre di avere nell’armadio un varco spazio temporale. Wayne, il suo migliore amico, informatico geniale e insoddisfatto, elabora un software in grado di gestirlo. Una vera manna dl cielo: non solo possono assistere ai concerti più incredibili (Stereolab, Elliot Smith, Elvis – Costello, non quell’altro) ma anche spedirvi, a pagamento, i clienti del bar. A Wayne, tuttavia, non basta. Ha in mente un gesto eroico: impedire l’assassinio di John Lennon. Ma Karl, per errore, invece che nel 1980 lo spedisce nella Manhattan del 980. Per recuperare l’amico di una vita, Bender cerca l’aiuto di Lena Geduldig, caustica astrofisica femminista post-punk, scelta solo perché nella foto che appare nel sito della Northwestern University indossa la t-shirt dei Melvins, una delle sue band preferite.

Lavorando insieme, e viaggiando nei cunicoli del tempo, i protagonisti di questo irresistibile e vertiginoso romanzo si troveranno a fare scelte difficili, a dare risposte a grandi interrogativi (che persona saremmo potuti diventare se avessimo potuto cambiare il nostro futuro? Quale vita ci troveremmo a vivere? Come si fa a conservare l’amore col passare del tempo?). Ma soprattutto: a che servirebbe la musica se la vita fosse esattamente come la vogliamo?

Con questo romanzo l’autrice americana segna uno degli esordi più brillanti degli ultimi anni, e presto questa irresistibile storia diventerà un film per il grande schermo.  Mo Daviau sarà a Formia, ospite dell’associazione Jazzflirt- Musica & altri Amori e con il patrocinio del Comune di Formia, per incontrare i lettori, parlare del suo libro con il prof. Pasquale Gionta e firmare copie.

Mo Daviau, californiana, vive e lavora a Portland, Oregon. Sta scrivendo il terzo romanzo, e con aspettare valeva la pena ha vinto l’Hopwood Award.

Comments are closed.

h24Social