Itri ha adottato la “Nuova Carta dei Diritti della bambina”

Itri ha adottato la “Nuova Carta dei Diritti della bambina”

“Nella giornata di ieri, 3 ottobre 2018 la giunta comunale di Itri, su proposta del Sindaco Avv. Antonio Fargiorgio e della Consigliera comunale Avv. Vittoria Maggiarra, ha adottato la “Nuova Carta dei Diritti della bambina”,  grazie ad un lavoro concertato tra la stessa Consigliera Maggiarra, la Presidente di Sezione della FIDAPA Avv. Iolanda Petracchini e la Referente di Sezione della FIDAPA Avv. Margherita Di Rocco.

“La Carta, comprensiva di nove articoli, rappresenta un documento unico per educare alla parità e al contrasto della violenza di genere. Ispirata alla Convenzione ONU sui Diritti del Fanciullo del 1989, a differenza e ad integrazione di questa, che pone sullo stesso piano i due generi, la Nuova Carta dei diritti della Bambina li distingue in termini di caratteristiche e bisogni, avuto riguardo alle diverse connotazioni fisiche ed emozionali”.

Approvata all’unanimità durante il Meeting delle Presidenti europee in data 30 settembre 2016, la Nuova Carta dei diritti della Bambina aggiorna la versione originale di Reykjavik del 1997 in considerazione delle leggi sopravvenute in tutto il mondo. Essa – aggiungono i due amministratori del Comune di Itri – non ha altro obiettivo che quello di formare culturalmente bambine e bambini per garantire il rispetto dei diritti umani e l’abolizione di ogni forma di violenza e di discriminazione di genere. Tante, purtroppo, sono ancora oggi le violenze inaudite subite dalle bambine attraverso pratiche brutali come l’infibulazione o i matrimoni precoci con adulti, pratiche che violano il diritto alla salute compromettendola in modo permanente.

“Ma lo spirito del documento, oltre a quello di protezione della bambina, è anche quello di valorizzare la “persona”, la sua “identità”, affinché possa crescere nella piena consapevolezza dei propri diritti e dei propri doveri, arrivando a contrastare tutti quegli stereotipi che limitano la libertà di pensiero e di azione in età adulta”.

L’Amministrazione comunale di Itri, pertanto, ringrazia la FIDAPA (Federazione Italiana Donne Arti Professioni e Affari) per l’impegno sociale e civile profuso in tutto il mondo, finalizzato a garantire una capillare e corretta divulgazione della Carta e la sua conoscenza all’interno delle famiglie, delle scuole di ogni ordine e grado, delle Associazioni, e soprattutto tra le giovani generazioni.

E a tale ultimo proposito, la Consigliera Maggiarra preannuncia un importante evento, che si terrà, di concerto con il Comune di Gaeta e con il Comune di Minturno, in data 24 novembre prossimo, in occasione anche della Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne che si celebra il 25 novembre; in quella data il Comune di Itri, nella persona del Sindaco, procederà alla sottoscrizione della Nuova Carta dei diritti della Bambina, già adottata dalla giunta comunale con deliberazione n. 137/2018, e saranno affrontati e discussi temi fondamentali che toccano da vicino il mondo femminile e le sue declinazioni.”

Comments are closed.

h24Social