Confronto infuocato tra amministrazione e associazioni sportive – VIDEO

Confronto infuocato tra amministrazione e associazioni sportive – VIDEO

L’amministrazione comunale di Formia e le varie associazioni sportive dislocate sul territorio “tete-a-tete” nella sala Ernesto Ribaud per interessare le medesime alle scelte del consiglio in ossequio all’ex art. 42 comma 11 dello Statuto Comunale. Un acceso confronto gestito dal presidente del consiglio comunale, Pasquale Di Gabriele, coadiuvato dall’assessore alle Politiche Giovanili, Sportello Europa e Digitalizzazione, Alessandra Lardo, dai consiglieri comunali Valentina Forcina e Manuela San Siviero, con la partecipazione del delegato allo sport Stefano di Russo.

Fermi sull’intento di dar voce alle proprie rimostranze si sono vicendevolmente susseguiti gli interventi dei vari esponenti delle associazioni presenti. Lucio Altezza per la Sezione Karate, per la Sezione Vela Peppe Silvestre e Gianluca Barbato del Circolo Nautico “Vela viva”, per la Sezione Basket Nicola Santoro di “Basket Forever” e l’allenatore nazionale di Mini Basket Giuseppe Santoro, per La Sezione Windsurf, Nicola Spadea presidente dell’Ads “L’Eclipse”, per la Sezione Ginnastica Ritmica e Martina Tallerini ed Enrico Purificato, socio della società polisportiva “Nuovi Orizzonti”, per la sezione Pallavolo Simone Racchi dell’Ads “Ulisse Volley”, per la Sezione Calcio Giulio Albano, Pasquale Zottola per la palestra “Fabiani”.

Il filo conduttore dei reclami è stato l’assenza di strutture sportive idonee ad ospitare un numero considerevole di persone con la conseguente “trasmigrazione” verso Comuni limitrofi capaci di sopperire a tale mancanza, nonché gli elevati costi di gestione delle poche strutture che invece si fanno carico di assolvere a tali doglianze. Dai più, veniva evidenziata anche una mancata ricettività delle strutture alberghiere in loco, che non consentono una agevole trasferta dei vari esponenti delle realtà sportive sottolineando invece quanto un perfetto connubio tra eventi sportivi e corretta risposta turistica costituisca un introito per le casse comunali da attenzionare.

Gli animi si sono infervorati in merito all’eccessiva concorrenza tre le variegate ADS con regimi di monopolio per alcune di esse. Correlata a ciò è stata la lamentela di un carente sistema di controllo anche da parte dell’amministrazione per evitare tali fenomeni paralizzanti. Altresì all’unanimità si è fatta istanza di snellimento dell’iter di autorizzazioni a cui ogni ADS è sottoposta. L’amministrazione ha accolto ogni tipo di segnalazione che è risultata dal confronto attivandosi a tal fine.

A margine dell’incontro, l’assessore Lardo e il presidente del consiglio comunale hanno esplicato nell’intervista rilasciataci i presupposti che l’amministrazione intende perseguire.

A PAGINA 2 – LA POSIZIONE DEL COMUNE: VIDEO

Pagina: 1 2

Comments are closed.

h24Social