Distretto socio sanitario, Lega: “Il Comune di Formia resti Capofila”

Distretto socio sanitario, Lega: “Il Comune di Formia resti Capofila”

“Venerdì mattina si riuniranno i sindaci del Distretto Socio Sanitario del sud pontino e sembra che l’unica priorità che ci sia da parte di qualche comune sia la variazione dell’Ente Capofila che è attualmente Formia dal lontano 2000. Formia è capofila non solo perché è l’ente più grande ma anche perché si trova in una posizioni più centrale tra tutti i Comuni comprese le isole Ponza e Ventotene i cui rappresentanti una volta attraccati al molo devono solo attraversare la Flacca per arrivare in Comune, pensate se dopo più di un’ora di navigazione dovessero anche prendere un auto magari d’estate per arrivare a GaetA” Lo scrivono in una nota stampa del Gruppo Consiliare Lega Formia, Antonio Di Rocco e Nicola Riccardelli.

“A ciò va aggiunto che una recente delibera di Giunta Regionale “raccomanda” ai Comuni di predisporre gli atti per la nascita di un Consorzio che dovrà gestire un settore molto delicato a favore delle fasce sociali più a rischio. Quale è questa l’urgenza? Sul nostro territorio dovremmo fare riunioni e soprattutto fare squadra per non far chiudere i punti di primo soccorso di Gaeta e Minturno, per garantire ai cittadini servizi integrati, ragionare come una sola entità per vincere la sfida di un’economia che diventa sempre più globalizzata e non farci scippi a vicenda. Per questi motivi ricordiamo a tutte le forze politiche presenti in Consiglio Comunale che a fine luglio in Consiglio Comunale la Lega ha presentato un ordine del giorno che prevedeva:

“Premesso che il Comune di Formia fa parte del Distretto Socio Sanitario Formia-Gaeta; la convenzione per la gestione associata dei servizi sociali distretto Formia-Gaeta sottoscritta nel 2015 con durata triennale vede la propria scadenza nel corrente anno 2018 e potra essere sostituita, cosi come previsto dalla regione Lazio, da corrispondente Consorzio; Inutile dannoso ed intempestivo appare la modifica del comune capofila in vista della prossima istituzione del Consorzio.Impegnano il Sindaco della città di Formia ad attivarsi affinche’ il Comune di Formia rimanga comune capofila del distretto socio sanitario e che vengano esperiti tutti i tentativi e posti in essere tutti gli atti affinchè venga istituito al più presto il Consorzio socio sanitario in sostituzione dell’attuale convenzione per la gestione associata.” Tale Ordine del giorno è stato votato all’unanimità delle forze politiche presenti in consiglio comunale con delibera N. 17 del 31 luglio compreso il Pd e Forza Italia.”

“Per tutti i motivi esposti (che sono gli stessi che hanno portato alla votazione unanime del Consiglio) chiediamo un atto di responsabilità al Sindaco e a tutti i consiglieri comunali di dimostrare alla città che la gestione di un settore così delicato come la protezione delle fasce sociali più deboli venga prima di sporchi giochi politici e di partito e far si che almeno fino alla costituzione del Consorzio il Capofila resti al Comune di Formia che fino ad oggi ha dimostrato di ben svolgere questo ruolo. Tale responsabilità politica va manifestata all’interno di ogni appartenenza partitica in ambito comprensoriale con i colleghi degli altri Comuni e con l’attenzione delle relative segreterie provinciali.”

 

Comments are closed.

h24Social