Coop del verde, attesa per la perizia sulle intercettazioni

Coop del verde, attesa per la perizia sulle intercettazioni

Verrà effettuata una perizia sulle intercettazioni telefoniche compiute nell’inchiesta sugli affari delle coop del verde.

Ad affidare l’incarico a un perito è stato il Tribunale di Latina, aggiornando poi l’udienza al prossimo 17 aprile.

Sotto accusa l’ex vicesindaco del Comune di Latina, dipendenti comunali e imprenditori.

I rinvii a giudizio sono stati disposti dal giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina, Laura Matilde Campoli, come chiesto dai pm Luigia Spinelli e Cristina Pigozzo.

Gli imputati sono accusati, a vario titolo, di abuso d’ufficio e turbativa d’asta.

Un processo frutto delle indagini aperte dopo la denuncia presentata, il 13 settembre 2014, dall’allora consigliere comunale Gianni Chiarato, a cui ignoti bruciarono nella notte l’auto e che riferì alla squadra mobile di sospettare che quell’incendio non fosse altro che un’intimidazione compiuta da chi era infastidito dalla sua attività politica durante la consiliatura di Giovanni Di Giorgi, in particolare dai suoi interventi per frenare le spese per la Latinambiente, società che si occupa dell’igiene urbana nel capoluogo pontino, e sulle cooperative incaricate della cura del verde pubblico, che lo avevano fatto finire anche in rotta di collisione con il vicesindaco Fabrizio Cirilli.

Comments are closed.

h24Social