Pallamano, l’HC Fondi cade nel finale in casa contro il Cingoli #VIDEO

Un supremo Leal nel primo tempo e un ottimo Nardin nella ripresa non riescono ad arginare i troppi errori difensivi

Pallamano, l’HC Fondi cade nel finale in casa contro il Cingoli #VIDEO

Doveva essere una festa, ma si è trasformato in un piccolo incubo il primo match casalingo nel girone unico di A1 di pallamano per l’HC Banca Popolare Fondi. Che il cammino nella massima serie di quest’anno tutto sarà fuorché una passeggiata non c’erano dubbi, ma pochi erano gli stessi dubbi sui punti che si potevano – e dovevano – fare in casa contro la compagine del Cingoli, che invece ha addirittura vinto al Palasport di Fondi per 26-27.

E pensare che dopo dieci minuti i padroni di casa erano avanti 5-2, riuscendo addirittura a spingersi sul +4 pochi frangenti dopo. La prima frazione di gioco è stata caratterizzata dalle grandissime giocate di Leal, anche oggi miglior marcatore rossoblù con 8 realizzazioni.  Al 21’ gli ospiti agguantavano il primo pari, ma i pontini chiudevano in vantaggio sulla sirena con un incoraggiante 15-13.

CAMPIONATO NAZIONALE A1

CAMPIONATO NAZIONALE A1

Pubblicato da HC Fondi su Sabato 15 settembre 2018

Nel secondo tempo il cambio di assetto tattico del Cingoli chiudeva diversi spazi a Leal, lasciando il pallino nelle manovre offensive a Nardin. Ma troppe volte a metterci una pezza in fase difensiva doveva intervenire l’estremo difensore Soliani. Al 14’ della ripresa, anche grazie a un cambio di ritmo dello straniero degli ospiti Alvarez e ai gol di Garroni, arrivava il primo vantaggio dei marchigiani che si portavano avanti per 19-20. Le tante frecce all’arco di mister De Santis, portavano Dall’Aglio a salire in cattedra mettendo a segno un gran gol a pallonetto al 25’ per il momentaneo vantaggio (24-23).

Ma quando si procede punto a punto si sa che basta un attacco fallito per complicare le cose. Al 29’ l’errore in ripartenza dei padroni di casa regalava il possesso agli ospiti sul 26-26 concretizzato sulla sirena per il definitivo 26-27.

Musi lunghi in casa HC Fondi, consapevoli che si poteva e si doveva fare di più, e ancor più che non si può sprecare tanto avanti e contestualmente concedere troppi spazi in fase difensiva. Capitan Stefano D’Ettorre, l’unico a parlare dei rossoblù dopo la sconfitta, ha spiegato: “Nella seconda parte della partita c’è stato un calo mentale. Conosciamo bene il Cingoli e avevamo preparato bene il match. Non siamo riusciti a concretizzare e dare un distacco più ampio quando ne avevamo la possibilità. Dobbiamo lavorare meglio sulla fase difensiva dove non collaboriamo a dovere”. Guardando alle prossime gare D’Ettorre ha affermato: “Tutte le partite si preparano al meglio partendo dalla parte difensiva. Nelle prime due partite non abbiamo difeso al meglio. Pressano e Cologne saranno due battaglie come tutti i match di questo campionato. Sarà una stagione molto equilibrata.”

Comments are closed.

h24Social