Multa indigesta, è bagarre: in ospedale il trasgressore e quattro vigili

Multa indigesta, è bagarre: in ospedale il trasgressore e quattro vigili

Prima la multa ritenuta ingiusta, poco dopo un’accesa bagarre, che alla fine ha portato al pronto soccorso cinque persone. Il trasgressore e quattro agenti, tutti usciti dall’ospedale “Dono Svizzero” con prognosi di pochi giorni (dai 2 ai 4 per quanto riguarda le divise).

I fatti ieri a Formia, in via XXIV Maggio, zona stazione. Il prologo si è avuto con una multa da 28 euro per un’auto in divieto di sosta. Una sanzione indigesta per il proprietario del mezzo, titolare di un’attività all’interno dello scalo ferroviario ed a quanto pare in quei momenti impegnato in alcune operazioni di scarico. Poco dopo essersi reso conto della multa, si è rimesso al volante e ha notato i vigili che gliel’avevano appena elevata, raggiungendoli. Erano nella vicina via Divisione Julia, ancora indaffarati con penna e libretto a sanzionare altri automobilisti.

Da lì, momenti concitati. Secondo le ricostruzioni si sarebbero susseguiti botta e risposta sempre più pesanti. Una parola tira l’altra, fino alle offese e ai colpi proibiti.

Il “Dono Svizzero” di Formia

Un’escalation che, probabilmente complici anche delle vecchie ruggini, a un certo punto è deflagrata. Non è mancato qualche sputo da parte dell’automobilista imbufalito, un 62enne incensurato del posto. Alla fine gli agenti della Municipale lo hanno bloccato, chiedendo l’intervento degli agenti del Commissariato, coordinati dal vicequestore Massimo Mazio. Di seguito, tutti in ospedale: il multato per un malore, i vigili per delle lievi lesioni.

Sulla scorta della relazione degli agenti coordinati dalla dirigente Rosanna Picano, spiegano dai vertici della Municipale, per l’automobilista al centro dell’episodio adesso si profila una doppia denuncia. A suo carico, le accuse di oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale.

Comments are closed.

h24Social