La Mfoods Carburex Gaeta si arrende di misura all’Alperia Merano

La Mfoods Carburex Gaeta si arrende di misura all’Alperia Merano

 Sfuma per un soffio la possibilità di ipotecare i primi punti stagionali per la MFoods Carburex Gaeta. Tra le mura amiche del Palasport di Fondi, la compagine gaetana è costretta a lasciare l’intera posta in palio all’Alperia Merano, riuscita negli ultimi dieci minuti di gioco a ribaltare le sorti dell’incontro, dopo il -3 di inizio secondo tempo.

Nonostante la convincente prestazione in difesa, in modo particolare di Filipovic Antonio, anche miglior marcatore con 7 reti all’attivo, i biancorossi non hanno saputo essere incisivi nella realizzazione, con la complicità delle parate di un ottimo Christian Raffl.

Equilibrio è la parola chiave dei primi 20’ di gioco (3-3 al 5’, 6-6 al 15’, 9-9 al 20’) con rapidi sorpassi e controsorpassi di misura che non lasciano spazio ad un dominio incontrastato. Qualcosa cambia a partire dal 21’, quando un break di 3-0 dei padroni di casa, massimo vantaggio del match, porta la contesa sul 12-9, grazie alle reti di Antonio, Bettini e Mougits. Gli altoatesini tentano di ricucire lo strappo, ma negli spogliatoi si torna sul 13-11.

La ripresa si apre con il nuovo +3 locale, 14-11 firmato Di Giulio, subito dopo, però, arriva anche la risposta dei ragazzi di Gagovic, con un parziale di 3-0 che ripristina la parità. Il Merano, con Prantner spostato dall’ala a terzino, sembra aver trovato la strada giusta da seguire, tanto da riconquistare il vantaggio (19-20 al 19’) dopo un lungo periodo di inseguimento. Il distacco cresce col passare dei minuti, 21-24 a 5 giri di lancette dalla fine, Antonio e Lombardi non mollano la presa, 24-25, e la decisione finale viene affidata all’ultimo minuto di gioco. Gufler allunga il passo, poi Di Giulio glaciale realizza dai sette metri il 25-26, dopo essere stato fermato fallosamente, lanciato in velocità, da Starcevic. Mancano 50’’, i ragazzi di Onelli respingono la nuova avanzata bianconera e hanno la possibilità di pareggiare, senza riuscire a sfruttarla.

«È stata una gara dura come ci aspettavamo – ha commentato il tecnico gaetano -, e purtroppo è anche successo quello che ci aspettavamo. Speravamo di essere più lucidi in attacco e subire meno gol ingenui in difesa. Negli ultimi dieci minuti del secondo tempo, c’è stato un break che ci ha tagliato le gambe, dopo aver condotto i primi 30 minuti e parte della ripresa, poi abbiamo avuto un calo soprattutto mentale. Abbiamo sprecato troppo anche dopo aver recuperato palle in difesa. Dobbiamo essere più cinici nei momenti giusti, quando l’avversario ti concede qualcosa devi punirlo, invece stavolta non ci siamo riusciti. La cosa positiva è che siamo consapevoli degli errori banali che abbiamo commesso, inoltre sappiamo che abbiamo ancora bisogno di un po’ di tempo per mettere a posto i meccanismi giusti. Dobbiamo lavorare molto sull’aspetto mentale, ci è dispiaciuto molto non aver portato a casa il risultato, soprattutto per il pubblico che è venuto ad incitarci, ma fortunatamente siamo solo alla prima giornata e sono sicuro che già dalla prossima partita miglioreremo».

Sabato prossimo, 15 settembre, la MFoods Carburex Gaeta andrà a far visita al Bologna United, fermato dal Metelli Cologne sul 24-13.

MFOODS CARBUREX GAETA – ALPERIA MERANO 25-26 (p.t. 13-11)

MFOODS CARBUREX GAETA: Scavone, Maggiacomo, Amendolagine, Di Giulio 6, Bettini 2, Ponticella 1, Uttaro, Marino 1, Ciccolella D., Ciccolella A., Pantanella, Lombardi 5, Amato 2, Mougits 1, Antonio 7. All. Medina-Onelli

ALPERIA MERANO: Gufler 3, Raffl, Rottensteiner 3, Starcevic 4, Stricker A. 1, Stricker La., Stricker Lu. 8, Trojer Hofer, Brantsch, Glisic, Durnwalder, Campestrini, Prantner 3, Glisic, Suhonjic 4, Martinati. All. Blaas-Gagovic

ARBITRI: Regalia-Greco

Comments are closed.

h24Social