Carabiniere stroncato da un malore: oggi l’addio. Indagato un medico

Carabiniere stroncato da un malore: oggi l’addio. Indagato un medico

Si sono svolti questa mattina presso il Santuario di Santi Cosma e Damiano, paese di dove era originario, i funerali di Domenico Pappa, il 51enne vicebrigadiere dei carabinieri stroncato sabato da un infarto a Minturno, poco dopo essere stato dimesso dal Punto di primo intervento dell’ospedale locale. Vi era uscito da un paio di ore, quando, mentre passeggiava con la moglie sul lungomare, è stato colto dal malore, che non gli ha lasciato alcuno scampo.

Un decesso che ha lasciato dietro di sé una scia di sconcerto, e spazio a polemiche e dubbi riguardanti il passaggio dell’uomo presso il presidio sanitario: per i familiari, in particolare, accertamenti diagnostici più approfonditi rispetto quelli effettuati avrebbero potuto evitare che il dramma si consumasse.

Eventualità al momento tutta da verificare, e al centro di un fascicolo d’inchiesta in mano al sostituto procuratore della Procura di Cassino Beatrice Siravo. C’è un indagato: il medico quel giorno di turno al Punto di primo intervento, un professionista capitolino in servizio a certe latitudini da una manciata di giorni. L’ipotesi di reato è quella di omicidio colposo.

Comments are closed.

h24Social