Servizio di controllo del territorio ad Aprilia: raffica di denunce dei carabinieri

Produzione e spaccio di stupefacenti, porto illegale di armi, furto ed evasione dai domiciliari, tra i reati accertati dagli uomini dell'Arma

Servizio di controllo del territorio ad Aprilia: raffica di denunce dei carabinieri

Il 16 agosto ad Aprilia, nel corso di servizi di controllo del territorio, i militari del reparto territoriale hanno deferito in stato di libertà per i reati di:

  • produzione e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, e porto di oggetti atti ad offendere e detenzione abusiva di armi, un 21enne residente ad Aprilia, poiché a seguito di perquisizione personale e domiciliare veniva trovato in possesso di un coltello a serramanico della lunghezza complessiva di 20 centimetri, con lama da 8 cm., 40 grammi di marijuana, 4 piante di marijuana e un bilancino elettronico, nonchè 12 cartucce per fucile da caccia calibro 12, e una cartuccia cal. 20;
  • detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un 33enne di Aprilia poiché, a seguito di perquisizione personale e domiciliare veniva trovato in possesso di 250 grammi di marijuana, 4 semi della medesima sostanza, una serra e relativi impianti di illuminazione e ventilazione al cui interno in erano in produzione due invasi con piantine in crescita di 10 centimetri;
  • porto d’armi od oggetti atti ad offendere, un 18enne del posto, poiché a seguito di perquisizione personale e veicolare veniva trovato in possesso di un manganello telescopico in metallo;
  • furto aggravato in concorso, un 48enne e sua madre convivente 76enne, entrambi residenti ad Aprilia, poiché a seguito di controlli presso la loro abitazione veniva constatata la presenza di un allaccio illecito alla rete elettrica dal 2015, con un danno pari ad euro 18.500;
  • evasione dagli arresti domiciliari, un 33enne nato a Napoli, ma residente ad Aprilia, in regime degli arresti domiciliari, poiché resosi irreperibile.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social